8 mete al femminile per l’8 Marzo

Festeggiare l’8 marzo con un viaggio in base ai vostri gusti. Te la do io Firenze pensa a tutto e consiglia 8 mete su misura per voi, che siate romantiche, avventuriere, fashion victim, intellettuali…

L’ 8 marzo è la festa della donna e se siete allergiche alle mimose (che troverete in qualsiasi angolo di Firenze), espatriare potrebbe essere la soluzione.
Per vivere la giornata dedicata alle donne in modo alternativo e scoprire come si festeggia questa data importante in altre parti di mondo, scegliete una delle mete che vi consigliamo in base a cosa vi piace e cosa cercate.
Niente stereotipi e luoghi comuni, solo 8 mete per 8 tipi diversi di donna.
E se vi riconoscete in più di una delle donne qui sotto elencate perchè non fare un bel tour?

La romantica: Praga

Praga è sicuramente una delle città più romantiche d’ Europa. I vicoli, i giardini, le fontane e le passeggiate lungo il fiume di questa città bellissima creano un’ atmosfera magica in grado di stregare anche i cuori più cinici e freddi.
Se partite in coppia non potrete perdervi un giro in barca sul fiume Moldava e una tappa alla statua di Karel Hynek Mácha, punto di incontro degli innamorati.

Praga, ponte San Carlo

La fashion victim: New York

Sembrerà banale come meta ma se una fashion victim morisse e andasse in paradiso, questo assomiglierebbe sicuramente alla 5th avenue. A New York troverete tutto per tutti i gusti: grandi magazzini cheap come Banana Republic, boutiques come Louis Vuitton e Prada, shopping mall di lusso come Barney’s, Bloomingdale’s e Saks Fifth Avenue e negozi vintage a volontà.

Insomma, vi basterà fare una passeggiata nella zona di Fifth e Madison avenue per prosciugare la carta di credito ma tornerete a casa soddisfatte.

New York, 5th avenue

L’intellettuale: Dublino

Se la prima cosa che fate appena arrivate in una nuova città è cercare una libreria, Dublino è quello che fa per voi.
Patria di alcuni tra i più grandi scrittori come Joyce, Wilde, Beckett e Bernard Shaw, ogni stradina vi parlerà di loro. Potrete imbattervi in bellissime e antiche librerie e biblioteche come l’incredibile library del Trinity College in Temple Bar.
Una dritta: spulciate tra i negozietti semi-abbandonati che troverete per le strade del centro e con un paio d’euro al massimo potrete portare a casa un romanzo.

Dublin, Trinity College Library

Donnavventura: India

Se siete delle vere avventuriere non potrete restare in Europa o nel mondo occidentale. Dovrete andare a scoprire posti totalmente nuovi e culture semi-sconosciute e per questo vi proponiamo l’India.
Nuova Dehli, Jaipur, Agra, Calcutta, Mumbai ma non solo, visitate anche villaggi più piccoli e posti più sconosciuti per vivere la vera India.

India, Taj Mahal

l’emancipata: Stoccolma

La Svezia è famosa per le pari opportunità, tanto che c’è quasi il rischio che siano gli uomini a dover iniziare a chiedere più diritti. In Svezia le donne possono permettersi di fare carriera e di essere contemporaneamente madri grazie agli aiuti che il governo gli dà e al di là delle leggi, in questo civilissimo paese nessuno si scompone se una ragazza decide di fare la taglialegna o la camionista.
A tutto ciò aggiungiamoci le bellezze che ci offre. Stoccolma è una città sull’acqua e la Gamla Stan, la città vecchia che si trova sull’isola Stadsholmen, con i suoi vicoli, i suoi caffè e le sue librerie è magnifica.

Stoccolma

La rilassata: Lisbona

Già a marzo troverete temperature primaverili e quasi sicuramente un bel sole splendente ad accogliervi. Potrete rilassarvi in uno dei tanti parchi della città e quello che vi consigliamo noi è il Gulbenkian, una delle chicche segrete della città, tendenzialmente poco affollato, con un laghetto al centro e un ruscello che lo attraversa. Vi sembrerà di essere fuori città.
Oppure potrete andarvi a rilassare in spiaggia, infatti essendo sull’estuario del Tago, Lisbona è vicinissima all’oceano. I posti più vicini e facilmente raggiungibili sono Cascais e Costa da Caparica.

Lisbona

La rockettara: Londra

Con Camden Town, Londra è sicuramente la meta perfetta per le amanti della musica rock e delle sue sfumature.
Camden Town ha visto suonare nei suoi tanti locali artisti come i Sex Pistols e i Clash ed è famosa per aver dato vita al Britpop dei Pulp, degli Oasis e dei Blur.
Oggi offre decine di negozi di tatuaggi e piercing, il famoso mercato dove poter comprare t-shirt e gadget delle vostre band preferite, negozi di abbigliamento punk, goth, dark e metal e tanti locali dove poter ascoltare musica live tutte le sere.

Londra, Camden Town

L’artista: Parigi

Parigi, avendo dato i natali ad artisti del calibro di Monet, Degas e Sisley e ospitando alcuni dei musei più importanti del mondo, tra cui il Louvre, non può che guadagnarsi il titolo di “città dell’arte”.
Inoltre a Parigi si trova Montmarte, il quartiere che dal 1800 è famoso per i suoi artisti di strada.
Tutto è legato all’arte a Montmartre: i suoi musei (l’Espace Dalì, il Musée d’Art Naïf Max Fourny e il Musée de Montmarte), il cimitero, nel quale riposano Degas e Truffaut e persino la stazione del metrò Abbesses in ferro lavorato stile Art Nouveau.

Parigi
chevron_left
chevron_right