Chi è di scena nei teatri fiorentini? L’agenda dal 6 all’11 marzo

Per gli amanti del teatro vi segnaliamo gli spettacoli in scena questa settimana nei teatri di Firenze.

In su la soglia-seuil
Teatro Cantiere Florida – 6-8 marzo

Progetto costituito di 10 moduli coreografici, plastici e audiovisivi, ispirato alla Divina Commedia di Dante e messo a punto da Ghislaine Avan, danzatrice di tip tap, coreografa e film-maker. Le immagini si moltiplicano, si trasformano e si frantumano, il percorso si esplica in linguaggi e forme diversi. Al sonoro si affianca il visivo, il corporeo e lo spazio, anzi tre spazi, uno sacro, uno naturale e uno teatrale.

Teatro Cantiere Florida – via Pisana, 111r 50143 Firenze
Tel. 055 7135357 – www.teatrocantiereflorida.it

Nemico del popolo
Teatro della Pergola – 7-11 marzo

Un dottore scopre la contaminazione delle acque delle terme pubbliche. Da ogni parte gli viene chiesto di tacere, l’opportunismo prevarica sul bene comune. Anche il popolo si schiera con gli azionisti delle terme: sono il potere e il denaro a decidere. Ma il medico non si arrende e tenta di istruire i giovani a fare le scelte giuste, con la propria testa. Ibsen all’inizio del XX secolo propone un testo che si oppone al dominio dei dittatori, alle bugie dei potenti, agli abusi e alle irregolarità civili.

Teatro della Pergola – via della Pergola, 30 50121 Firenze
Tel. 055 0763333  – www.teatrodellapergola.com

E vissero felici e… Scontenti
Teatro Puccini – 7 marzo

Spettacolo-varietà di beneficenza proposto da Manuela Bollani (sorella del noto Stefano): raccolta fondi per lo studio sulle cellule staminali per le malattie genetiche della retina. Sketch, musica, canto e ballo di un’artista a 360°. Per saperne di più leggi il nostro articolo.

Teatro Puccini – via delle Cascine, 41 50144 Firenze
Tel. 055 362067 – www.teatropuccini.it

Piantate in terra come un faggio o una croce
Teatro di Rifredi – 8 marzo

In occasione della festa della donna l’autrice e attrice Elisabetta Salvatori narra le vite (molto simili) di Caterina da Siena (1300) e di Beatrice di Pian degli Ontani (1800). Entrambe di umili origini e analfabete si rivelarono grandi comunicatrici e diventarono punto di riferimento non solo per i poveri e gli uomini di fede, ma anche per intellettuali e sovrani.

Teatro di Rifredi – via Vittorio Emanuele II, 303 50134 Firenze
Tel. 055 4220361/2 – www.toscanateatro.it

Sono in zona – Alessandro Siani
Teatro Obihall – 8 marzo

Nuovo spettacolo del comico napoletano Alessandro Siani, ultimamente al fianco di Claudio Bisio nei due fortunati film sulle differenze tra Sud e Nord. Ad accompagnarlo in scena per distruggere i “luoghi comuni” Francesco Albanese, Claudia Miele, Salvatore Misticone, un gruppo di musicisti diretti dal dj Frank Carpentieri e 5 ballerini di breakdance.

Teatro Obihall– via Fabrizio De André, angolo Lungarno Aldo Moro, 50136 Firenze
Tel. 055 6504112 – www.obihall.it

Gli ultimi saranno gli ultimi
Teatro di Cestello – 8-9 marzo

La brava attrice fiorentina Gaia Nanni interpreta una donna incinta che viene licenziata poco prima del parto. Ed interpreta anche la spietata dirigente d’azienda che l’ha sbattuta fuori, e la poliziotta intervenuta per evitare il peggio… e una donna delle pulizie che assiste alla scena e ancora un transessuale sarcastico. Una prova d’attrice in un monologo a più personaggi.

Teatro di Cestello – Piazza di Cestello, 4 50124 Firenze
Tel. 055 294609 – www.teatrocestello.it

Santa Giovanna dell’immaginazione
Teatro Lumière – 8-10 marzo

“Ovvero la storia di Giovanna D’Arco vista con i miei occhi” di e con Silvia Frasson (leggi la nostra intervista). L’attrice fiorentina si confronta con l’eroina francese, ma lo fa attraverso gli occhi delle persone semplici di quel tempo. Come un cantastorie, accompagnata dalle musiche originali eseguite dal vivo di Stefania Nanni, ne ripropone l’immagine con comicità e sentimenti popolari.

Teatro Lumière – via Ripoli, 231 Firenze
Tel. 055 6821321 – www.teatrolumiere.it

Li romani in Russia
Teatro di Rifredi – 9-10 marzo

Un monologo di Simone Cristicchi sulla tragica sorte dei soldati italiani mandati in Russia da Mussolini, scritto dal poeta Elia Marcelli (reduce di quella guerra). Il cantautore denuncia l’evento in dialetto romanesco, ricordando le voci della letteratura antimilitarista italiana. Uno spettacolo divertente e toccante allo stesso tempo.

Teatro di Rifredi – via Vittorio Emanuele II, 303 50134 Firenze
Tel. 055 4220361/2 – www.toscanateatro.it

Sulle spalle dei giganti. Le radici pagane dell’Europa
Teatro Puccini – 9-10 marzo

Critica ad un sistema scolastico che non insegna a entrare nella società, che non dice come stanno realmente le cose ai giovani studenti. Flavio Oreglio si accanisce contro il potere politico e religioso che da sempre tenta di manipolare le persone proprio partendo dagli anni di scuola. E da questa accusa nascono interrogativi sulla società e le sue contraddizioni.

Teatro Puccini – via delle Cascine, 41 50144 Firenze
Tel. 055 362067 – www.teatropuccini.it

C’era una volta. Teatro cinema e tv. Italia destinazione Napoli
Teatro di Cestello – 10-11 marzo

Progetto di Vincenzo De Caro dedicato ai grandi personaggi del passato che hanno popolato il teatro, il cinema e la tv. Partendo da Napoli De Caro si sposta in tutta Italia omaggiando Anna Magnani, Sophia Loren, Franca Valeri, Aldo Fabrizi, Giorgio Gaber, Massimo Troisi, Totò, Eduardo De Filippo. Di quest’ultimo propone il poemetto inedito per il teatro Si cucine cumme vogl’i.

Teatro di Cestello – Piazza di Cestello, 4 50124 Firenze
Tel. 055 294609 – www.teatrocestello.it

Fiorentini si nasce
Teatro Le Laudi – 10-11 marzo

Ricordi della Firenze del II dopoguerra, le cui strade erano attraversate esclusivamente dalle carrozze e dalle biciclette, a cui si affiancavano tram e filobus. Personaggi comici fiorentini affollavano la trasmissione Grillo canterino e le canzonette erano la voce più espressiva del periodo che si affacciava: gli anni Cinquanta.

Teatro Le Laudi – via Leonardo da Vinci, 2r 50132 Firenze
Tel. 055 572831 – www.teatrolelaudi.it

Per i più piccini ricordiamo, inoltre, gli appuntamenti promossi da Firenze dei Teatri e accumulabili nella conveniente formula Pass Teatri Family (per maggiori informazioni leggere il nostro articolo):

Creature di sabbia
Teatro Verdi – ORT – 10 marzo

Massimo Ottoni, performer visuale, racconta la storia delle creature di sabbia disegnando immagini su un piano luminoso che viene proiettato su un grande schermo. Mani-pennello creano vita e ritmo sulla sabbia-colore. Con lui sul palco l’orchestra che cura la colonna sonora dello spettacolo. Consigliato per bambini dai 4 ai 12 anni.

Teatro Verdi – via Ghibellina, 91r Firenze
Tel. 055 212320 – www.teatroverdionline.it
Tel. 055 8448251 – www.firenzedeiteatri.it

Il pesciolino d’oro
Centro d’Incontro – 11 marzo

È la storia di un vecchio pescatore e la sua moglie ambiziosa. Quando il marito pesca un pesciolino d’oro lei diventa regina, ma la sua sete di potere la rende pazza e assetata di ricchezza. Il pesciolino finirà per punirla togliendole ogni cosa. Insieme al pubblico il pescatore riuscirà a far rinsavire la donna. Consigliato per bambini dai 3 agli 8 anni.

Centro d’Incontro – piazza Dante, 33 Borgo San Lorenzo (FI)
Tel. 055 8457197 / 055 8448251 – www.firenzedeiteatri.it

chevron_left
chevron_right