Chi è di scena nei teatri fiorentini? L’agenda dal 21 al 26 febbraio

Per gli amanti del teatro vi segnaliamo gli spettacoli in scena questa settimana nei teatri di Firenze.

La commedia di Orlando
Teatro della Pergola – 21-26 febbraio

Dal romanzo di Virginia Woolf: Orlando come per essere sia maschile che femminile, simbolo di quella ricerca della felicità comune a tutti gli uomini. Ad interpretarlo Isabella Ragonese, la quale propone un personaggio “positivo ed energico” sempre pronto a “rinascere” dopo la delusione. Le avventure dei dieci personaggi sono accompagnate dalle musiche originali eseguite dal vivo di un’orchestra d’archi.

Teatro della Pergola – via della Pergola, 30 50121 Firenze
Tel. 055 0763333  – www.teatrodellapergola.com

Tosca
Teatro Comunale – 21-26 febbraio

Opera lirica dell’amore perseguitato di Giacomo Puccini, tratta dal romanzo storico di Victorien Sardou. Puccini ridusse enormemente la contestualizzazione storica dell’originale soffermandosi sul triangolo amoroso di Scarpia, Tosca e Mario Cavaradossi. In primo piano l’amore spasmodico di Tosca per Mario, gli inganni e i ricatti di Scarpia pur di ottenere il corpo della donna, la gelosia che genera tradimenti.

Teatro Comunale – corso Italia, 16 50123 Firenze
Tel. 055 2779350 – www.maggiofiorentino.com

La fabbrica del nulla
Teatro Puccini – 22 febbraio

Azione di musica strumentale: quattro musicisti di strumenti di area classica dialogano sul palco attraverso il suono elettronico e le immagini. Il concetto di “fabbrica” è inteso come lavoro di creazione, lo spettacolo è l’evoluzione di un progetto presentato lo scorso anno.

Teatro Puccini – via delle Cascine, 41 50144 Firenze
Tel. 055 362067 – www.teatropuccini.it

Il libro Cuore ed altre storie
Teatro di Rifredi –  22-26 febbraio

Tra ironia e satira Lucia Poli, insieme all’autore Angelo Savelli, presenta uno sguardo sul mondo della scuola, grazie anche al contributo sarcastico di Stefano Benni. Una realtà dipinta da De Amicis nel suo famosissimo libro Cuore, da molti criticato per l’imponente vena “buonista” e “moralizzatrice”, a cui si accosta la scuola dopo le riforme post-unitarie e la scuola di oggi, in balia di sperimentazioni degli insegnanti e disorientamento degli alunni. E a concludere lo spettacolo le parole di Pier Paolo Pasolini.

Teatro di Rifredi – via Vittorio Emanuele II, 303 50134 Firenze
Tel. 055 4220361/2 – www.toscanateatro.it

Giuditta e Oloferne
Teatro Cantiere Florida – 23-24 febbraio

Episodio mitologico molto rappresentato in arte: affascina la storia di una donna virtuosa che uccide il tiranno per salvare il suo popolo. Vulnerabile e violenta, delicata e rabbiosa, Giuditta ha incantato pittori quali Mantegna, Botticelli, Caravaggio, Klimt. Anche la coreografia della Compagnia di Simona Bucci si sofferma sull’eroismo di questo personaggio e sulla sua drammaticità.

Teatro Cantiere Florida – via Pisana, 111r 50143 Firenze
Tel. 055 7135357 – www.teatrocantiereflorida.it

Salvatore e Nicola
Teatro Puccini – 24-25 febbraio

Giorgio Tirabassi trae lo spettacolo dal libro di Ascanio Celestini Lotta di classe. Salvatore e Nicola vivono in un condominio, abitato da persone di oggi, spesso con lavori precari, angosciate dai loro drammi o chiuse nella solitudine della loro vita. Un piccolo squarcio della realtà, di quelli che un tempo erano i medio-borghesi o i proletari: ora ognuno di loro, indistintamente, lotta per arrivare a fine mese.

Teatro Puccini – via delle Cascine, 41 50144 Firenze
Tel. 055 362067 – www.teatropuccini.it

Lo scandalo Medici Gonzaga
Teatro di Cestello – 24-26 febbraio

Il Cenacolo dei Giovani presenta un intrigo di corte datato 1584. Vincenzo Gonzaga è chiamato a dimostrare la propria virilità alla famiglia Medici per volere di Bianca Cappello, matrigna della sua promessa sposa Eleonora. Pur di non perdere il prestigio a corte e la dote della figlia di Francesco de’ Medici, Vincenzo accetta dando vita ad un grandissimo e chiacchierato scandalo.

Teatro di Cestello – piazza di Cestello, 4 50124 Firenze
Tel. 055 294609 – www.teatrocestello.it

Il dubbio
Teatro Le Laudi – 24-26 febbraio

Padre Flynn è un prete moderno e innovativo, sa trattare con i giovani e piace ai fedeli della chiesetta nella periferia di New York dove è appena arrivato. A lui si contrappone la rigida e bigotta Suor Aloysius, direttrice della scuola cattolica dove è chiamato a insegnare. Improvvisamente viene accusato di atti peccaminosi: la verità di questa accusa rimane nel dubbio, così come la sua carriera e la sua reputazione. Nessuno più crederà a nulla.

Teatro Le Laudi – via Leonardo da Vinci, 2r 50132 Firenze
Tel. 055 572831 – www.teatrolelaudi.it

I promessi sposi
Teatro Verdi – 24-26 febbraio

Opera musicale tratta dal romanzo di Alessandro Manzoni. La storia di Renzo e Lucia incontra mille ostacoli: tutto inizia quando il codardo Don Abbondio, minacciato dal crudele Don Rodrigo, si rifiuta di celebrarne le nozze. Al corpo di ballo, l’orchestra e i dieci protagonisti si affianca una scenografia mastodontica. In un contesto storico e sociale che potrebbe appartenere a qualsiasi epoca emergono i grandi temi problematici del mondo: amore, giustizia, potere e fede.

Teatro Verdi – via Ghibellina, 91r Firenze
Tel. 055 212320 – www.teatroverdionline.it

La cucina sott’acqua
Teatro delle Spiagge – 26 febbraio

La drammaturga fiorentina Antonella Zucchini dedica questo spettacolo (in vernacolo) ad un momento molto difficile della sua città: l’alluvione del 1966. La cucina, simbolo dell’unione familiare, è il luogo dove si consuma il dramma. Un ricordo “in bianco e nero” degli anni ’60, in cui alla tragicità della vicenda si accosta una lieve ironia.

Teatro delle Spiagge – via del Pesciolino, 26 50145 Firenze
Tel. 055 310230 – www.teatridimbarco.it

Per i più piccini ricordiamo, inoltre, gli appuntamenti promossi da Firenze dei Teatri e accumulabili nella conveniente formula Pass Teatri Family (per maggiori informazioni leggere il nostro articolo):

Mille e una Sherazade
Teatro di Rifredi – 26 febbraio

Ambientato in un supermercato due madri di famiglia si incontrano e, come due Sherazade (principessa protagonista de Le mille e una notte) moderne, si fermano a chiacchierare raccontando di personaggi del mondo orientale. Da quei luoghi lontani arrivano i protagonisti delle loro fantastiche storie, ma anche i cibi con cui riempiono i loro stracolmi carrelli.

Teatro di Rifredi – via Vittorio Emanuele II, 303 50134 Firenze
Tel. 055 4220361/2 – www.toscanateatro.it
Tel. 055 8448251 – www.firenzedeiteatri.it

chevron_left
chevron_right