Chi è di scena nei teatri fiorentini? L’agenda dal 17 al 22 aprile

Per gli amanti del teatro vi segnaliamo i migliori spettacoli in scena questa settimana nei teatri di Firenze.

Cronache di poveri amanti
Teatro della Pergola – 17-19 aprile

Il romanzo di Vasco Pratolini, già divenuto film nel 1954 con la regia di Carlo Lizzani, è stato riadattato da quest’ultimo per il teatro (regia di Marcello Ancillotti). Durante gli anni ’20 in una Firenze che lotta contro il fascismo le vite dei personaggi del rione si intrecciano. Pratolini dipinge le figure di persone semplici, facendo leva sulle proprie memorie personali. Attraverso il linguaggio fiorentino emergono i problemi sociali e politici di un’epoca in cui ognuno fece le sue scelte.

Teatro della Pergola – via della Pergola, 30 50121 Firenze
Tel. 055 0763333  – www.teatrodellapergola.com

Borisvian
Teatro di Rifredi – 17-18 aprile

Omaggio a un artista completo come Boris Vian per il 90° anniversario dalla nascita. I Martinacca Boison sono un gruppo fiorentino di musica rock-folk, ora alle prese con l’opera complessa di Boris Vian, grazie alla partecipazione del giovane attore Pier Francesco Bigazzi. La crisi e l’ipocrisia della società nelle parole di un poeta e nelle note di un musicista, il crollo dei miti e l’incubo dell’alienazione che ingabbiava gli uomini nella Francia degli anni ’50, non tanto dissimile dall’Italia di oggi.

Teatro di Rifredi – via Vittorio Emanuele II, 303 50134 Firenze
Tel. 055 4220361/2 – www.toscanateatro.it

Alexis. Una tragedia greca
Teatro Studio Krypton – 19-20 aprile

I Motus, noti per le loro rappresentazioni immaginifiche (video, immagini, recitazione), ripropongono in chiave moderna il personaggio mitologico narrato da Sofocle: Antigone. L’eroina si erge a simbolo della ribellione al potere: in un viaggio dall’antichità a oggi si osserva una Grecia distrutta dalla crisi e dalle rivolte. Antigone è anche Alexis, il giovane quindicenne ucciso nel 2008 da un colpo sparato dalla pistola di un militare che voleva sedare il gruppo di ribelli, giovani che si opponevano a un governo repressivo.

Teatro Studio Krypton – via G. Donizetti, 58 Scandicci (FI)
Tel. 055 7591591 – www.teatrostudiokrypton.it

Mamma. Piccole tragedie minimali
Teatro Puccini – 20 e 21 aprile

Dopo 25 anni dalla sua morte, i testi di Annibale Ruccello sono ancora vivi e incredibilmente attuali. In Mamma. Piccole tragedie minimali si alternano le madri crudeli e fantastiche delle antiche favole popolari alle madri di oggi (ovvero degli anni ’80, periodo in cui Ruccello da profeta indovina gli esiti di una realtà che si sta trasformando) ingurgitate dai mass media e completamente affascinate dalla Tv. In un rituale si susseguono queste madri che amano e che “passionalmente” uccidono, nell’interpretazione dell’attore e cantante napoletano Rino Di Martino.

Teatro Puccini – via delle Cascine, 41 50144 Firenze
Tel. 055 362067 – www.teatropuccini.it

La fine di Shavuoth
Teatro delle Spiagge – 21 aprile

Ispirato dai diari di Franz Kafka il drammaturgo Stefano Massini indaga sull’incontro, realmente verificatosi in un caffè-teatro di Praga, tra Kafka e l’attore yiddish Jitzach Lowy. Quest’ultimo, artista molto amato, morì poi nel campo di concentramento. Massini ne ripercorre le vite, le intreccia in un sogno che mescola realtà e immaginazione.

Teatro delle Spiagge – via del Pesciolino, 26 50145 Firenze
Tel. 055 310230 – www.teatridimbarco.it

chevron_left
chevron_right