Rio grande

Scopri il cuore brasiliano di Firenze

Sole, musica, cultura, natura spettacolare, buona cucina e, perché no, grande calcio. Ma soprattutto una gioia di vivere e una cordialità che al mondo non ha pari. Chi non ha mai pensato di fuggire in Brasile?

Prenotati per La grande apertura del Rio Grande

Quello che può sembrare un luogo comune è pure verità. Io mi sono innamorata del Brasile grazie alle pagine di Jorge Amado, alla meravigliosa voce di Caetano Veloso e alla classe di Ayrton Senna: da lì ho scoperto un nuovo mondo, scintillante di verde e oro. Una cultura preziosa, che diventa arte del vivere: fatta di un passo di danza, di un sorriso, dei colore del Carnevale, di un dribbling à la Pelé, delle evoluzioni della capoeira, di una tavola imbandita. 

L’unico difetto di questa terra è che è lontana; ma godersi un angolo di Brasile a Firenze si può. L’ho scoperto parlando con Alberto, che assieme al fratello Mingo ha aperto in città una finestra sulla carioca: si chiama Rio Grande, e più che un ristorante è un’esperienza tutta brasiliana. 

Come ogni esperienza che si rispetti, coinvolge tutti i sensi: la vista e l’udito, grazie alle serate con musica live e ballerini; ma soprattutto il gusto. La cultura del Brasile passa anche dalla tavola, mi spiega Alberto: è la tradizione del Churrasco, nata proprio nello stato del Rio Grande do Sul. 

Rio Grande

Si tratta di una tecnica di cottura della carne alla brace che risale addirittura agli indios: apparentemente facile, richiede non solo una grande qualità del prodotto, ma anche un’estrema abilità nella preparazione. Motivo per cui al Rio Grande c’è un vero e proprio “Churrasco Team” che si dedica ai dieci tipi di carne proposti. 

Non mancano ovviamente i cocktail tipici della terra do samba,  specie la Caipirinha e tutte le sue varianti. Quelle vere però, preparate seguendo le ricette originali; insomma, dimenticati le bevute insipide che capita di bere in discoteca. 

Una buona occasione per scoprire questo angolo carioca sarà venerdì 6 dicembre, per La Grande apertura del Rio Grande: lo spazio del ristorante infatti si amplia di 200 metri, e festeggia con un evento speciale. Fossi in te inizierei a prenotare. 

Alla fine della nostra chiacchierata Alberto mi svela il vero segreto del suo locale: è l’atmosfera cordiale e allegra, creata dai ragazzi dello staff. 

Sarà banale citare Amerigo Vespucci, il primo fiorentino a toccare il suolo brasiliano: ma sei lui stesso affermò «pensammo di trovarci nel paradiso terrestre», io mi fido. 

Prenotati per La grande apertura del Rio Grande

 Foto credit: (cover) www.topcaribe.it

Rio Grande Ristorante Brasiliano
Via del Cavallaccio, Firenze 
Aperto tutti i giorni dalle 19.00

055 7330179 – 328 9095101 
www.riogranderistorante.it
Pagina Facebook

chevron_left
chevron_right