Vinicio Capossela a Firenze il 20 e il 21 novembre

Vinicio Capossela a Firenze con una doppia data: 20 e 21 novembre all’Auditorium Flog, col suo tour “Rebetiko Gymnastas”.

Uno dei più istrionici (e talentuosi) cantautori italiani dell’ultimo quindicennio, che ha conquistato popolarità e consensi col tempo. Stavolta non abbiamo bisogno di presentazioni particolari: lui è Vinicio Capossela. Chansonnier con quell’aria un po’ così, che pare uscire da un film della nouvelle vague.

Cantautore raffinato e insieme folkman dalle mille sfaccettature, rimane una delle figure artistiche più apprezzate in tutta Italia. Forse grazie alla vena poetica surreale e tradizionale al tempo stesso, probabilmente attraverso dischi di ottimo spessore in un panorama arido; mettiamola come vogliamo, ma una cosa è certa: Capossela è un creativo come pochi.

E la doppia tappa che ci aspetta alla Flog ne è l’ennesima testimonianza: un tour dal nome ellenico, Rebetiko Gymnastas, per un live che porterà rilettura folk all’interno del genere greco più popolare, il Rebetiko appunto. Una sorta di blues dalle atmosfere mediterranee, con canzoni che raccontano di quotidianità difficile, miseria, povertà, amore e passioni. Il tutto, condito da un velo d’ironia scanzonata: un terreno perfetto per Capossela.

Quello in arrivo a Firenze sarà un tour dalle suggestioni intime, che riporterà il cantautore ad esibirsi nei piccoli club dopo le parentesi teatrali di ”Marinai, profeti e balene”. Una dimensione confidenziale e circoscritta: diretta. Per un concerto che vedrà sul palco – oltre ai pilastri della sua band – i musicisti della tradizione rebete che hanno collaborato all’ultimo album di Capossela. Dall’organo alla fisarmonica, dalle percussioni al bouzouki: un viaggio, sotto forma di musica folk.

Insomma, se come dice il buon Vinicio: “Preferisco rimanere un’impressione, preferisco le impressioni. Le impressioni emozionano. È inutile conoscere: molto meglio supporre..., alla Flog è in arrivo un’impressione di novembre che sa già di certezza. Di buona musica, certo.

http://youtu.be/9Id4zheuElI

chevron_left
chevron_right