Mumford & Sons in concerto a Firenze: all’Obihall il 15 marzo

La band indie-folk londinese si esibirà live all’Obihall di Firenze venerdì 15 Marzo 2013, con una delle tre tappe italiane del tour “Babel”.

Storia di quattro ragazzi londinesi, che con passione e senza prendersi troppo sul serio, hanno scalato il mondo e le classifiche. Sono l’ultimo hype di grido della fecondissima scena indie britannica: arrivando a piazzare il loro ultimo disco, Babel, al primo posto sia in Inghilterra che negli Stati Uniti. Una parabola ascendente fatta di record di vendite e buona musica.

Mumford & Sons firenze

Dopo aver piazzato due sold out quest’estate a Verona ed Ancona, i Mumford & Sons ritornano in Italia da protagonisti. Con tutti i tratti del loro dna sonoro al posto giusto: rifancendosi da una parte ai grandi maestri folk della west coast statunitense e al bluegrass tipico del delta del Mississippi, e dall’altro ad un profilo post-adolescenziale che li accompagna dal loro primo disco: Sigh No More (2009).

Una band che nasce da un condizione di busker (suonatori di strada), e che adatta il gioco del folk alla grinta del rock con ritmo, melodia, banjo e una voce che non si dimentica. Amano talmente tanto la musica dal vivo che a Londra suonavano addirittura sui pavimenti fuori dalle venue, esibendosi anche come musicisti di supporto per i colleghi con cui avevano suonato. In un esercizio scanzonato e bohemiénne, ricco di passione e note. Fino a Babel.

Dopo le prime attenzioni dell’album d’esordio, il secondo lavoro li proietta in un mondo fatto di chart internazionali, live sold out in giro per il mondo, interviste e recensioni su tutti i media di settore. E’ un disco che non aggiunge: lascia immutato il loro modo di fare musica, di approcciarsi a quella grande passione folk con l’aria dei ragazzi che si divertono.

I Mumford & Sons sono principalmente questo. E sanno come farlo. Il 15 Marzo a Firenze ci aspetta l’ennesima dimostrazione. We will wait.

chevron_left
chevron_right