Laura Pausini. Doppia data al Mandela Forum il 18 e il 19 Marzo

Dal microfono dell’Ariston ai palchi di tutto il mondo. Laura Pausini torna con un world tour che toccherà Firenze il 18 e il 19 Marzo.

Marco se ne sarà pure andato, ma Laura ha intenzione di restare accanto ai suoi fans. Una decina di album e oltre 40 milioni di dischi venduti dopo, la cantante romagnola  divenuta celebre con La solitudine è pronta per l’ennesimo trionfale ritorno. Lo fa con un nuovo album, Inedito, e un tour mondiale che già si preannuncia destinato ai sold out.

Non ho mai smesso, canta la ex enfant prodige scoperta da Pippo Baudo nel nuovo singolo, dedicato proprio all’amore per la musica e per il suo lavoro. Della ragazzina spaurita dall’improbabile look del 1993 non c’è più traccia. Laura adesso indossa capi dei migliori stilisti, da Armani a Dsquared²,  fino all’alta moda di Roberto Cavalli, che la accompagna in questa nuova avventura.

La voce però è la stessa: potente, cristallina ed intrinsecamente melodica, sembra fatta apposta per cantare d’amore. E proprio dei sentimenti la Pausini  si fa ambasciatrice, con le sue inconfondibili ballad ad alto tasso emozionale che l’hanno portata a calcare i palchi di tutto il mondo, a collezionare premi tra cui un Grammy Award, e a diventare la prima donna a riempire la “Scala del calcio”, il tempio dei concerti-evento italiani di San Siro.

Il tour, che celebra una carriera ormai maggiorenne, sarà un sapiente mix di passato e futuro, nella scelta della scaletta come nelle scenografie, a metà tra il futuristico e il barocco. D’altronde, lo scenografo Mark Fisher è lo stesso di Pink Floyd e U2, e le luci sono curate da Patrick Woodroffe, già collaboratore di Michael Jackson, AC/CD  Depeche Mode e Rolling Stone.

Uno show in grande, grandissimo stile dunque, che sottolinea l’internazionalità di questa diva nostrana. Lo spettacolo è assicurato, le emozioni anche. Restate in ascolto.