Ufo a Firenze

L’11 novembre a Firenze si terrà il Convegno Internazionale di Ufologia. Un appuntamento imperdibile per esperti e curiosi del mondo degli UFO.

Gli ufo sembrano avere un legame strettissimo con la città sin dal 27 settembre 1954, quando avvenne uno dei più famosi avvistamenti al mondo. Le testimonianze riportarono l’individuazione di numerosi oggetti non identificati di colore bianco a forma di ali di gabbiano, tra Santa Maria del Fiore e lo Stadio.

L’avvistamento sarebbe avvenuto alle ore 14:20 sopra il Duomo, rimanendo visibile per circa 15 minuti. Gli oggetti sarebbero provenuti da nord-ovest, dalle Cascine, per poi proseguire verso sud-est, in direzione di Rovezzano.

Gli ufo di fine estate a Firenze resta uno degli episodi più controversi. Di sicuro la città, da oltre mezzo secolo, è considerata uno dei centri più accreditati per gli studi ufologici.

Pochi minuti dopo la prima manifestazione, ebbe luogo un secondo avvistamento, sopra i cieli dello stadio Comunale in cui si stava disputando la partita Fiorentina-Pistoiese. La partita venne sospesa poco dopo l’inizio del secondo tempo, per l’evoluzione di alcuni oggetti non identificati sopra lo stadio.

Oltre a questo famoso evento, nei decenni si sono susseguiti avvistamenti, segnalazioni di rapimenti, contatti, tra le colline di Firenze, quasi sempre sulla traiettoria centro-Bagno a Ripoli-colline del Bigallo, in direzione Osteria Nuova.

Il legame tra Ufo e Firenze ha persino radici artistiche. Nella Tebaide di Paolo Uccello, conservata nella Galleria dell’Accademia, sono rappresentati la Vergine che appare a san Bernardo, con al centro la figura di San Girolamo e altri santi.

Tuttavia, gli ufologi di tutto il mondo ritengono che nel quadro sia presente un oggetto volante non identificato. L’oggetto in questione è di colore rosso ed è ben visibile alla destra del crocifisso, al centro del dipinto. Secondo gli studiosi del settore sarebbe la raffigurazione di un disco volante, sospeso a mezz’aria e sormontato da una cupola centrale.

E voi avete mai fatto un avvistamento? Conoscete qualche storia di alieni e di contatti extraterrestri? Se volete farvi una vostra idea sull’ufologia, non potete mancare all’ appuntamento che si terrà l’11 novembre all’Hotel Albani di Firenze.

Durante il convegno interverranno molti esperti, tra i quali Earling Strand, fondatore del progetto Hessdalen per la ricerca di un contatto con gli extraterrestri, il colonnello dell’esercito belga Amond Andrè massimo esperto ufologo mondiale, Pietro Marchetti, presidente del Gruppo Accademico Ufologico e molti altri.

Un altro avvistamento sempre sulla traiettoria centro sud-est di Firenze venne rilevato nella primavera del 2010, quando alcuni testimoni dissero di aver visto quelle che in gergo ufologico si chiamano flottillas, ovvero vero e propri gruppi di oggetti non identificati. Altri avvistamenti sono stati fatti a fine agosto di quest’anno tra Cavriglia, Figline ed Arezzo.

Gli avvistamenti vengono presi in considerazione dagli ufologi quando interessano una specifica traiettoria in un tempo delimitato, con diversi testimoni tra loro non collegati.

Questo a Firenze e provincia accade sempre più spesso, in un crescendo cominciato nell’anno 2004. Gli ufologi hanno diverse ipotesi sul legame Firenze-Ufo che verranno esposte durante il convegno. Venire per credere. O meno.