Tanabata. La festa giapponese dei desideri a Villa Strozzi

Si festeggia sabato 7 luglio alla Limonaia di Villa Strozzi una festività giapponese molto suggestiva. In questo giorno, ogni desiderio può diventare realtà.

Si chiama Tanabata, ed è una delle ricorrenze più amate e celebrate nella cultura giapponese. Le sue origini si perdono in una leggenda cinese che narra dell’amore impossibile tra la principessa Vega ed il pastore Altair. Ai due era concesso di potersi incontrare solo un giorno all’anno, la settima notte del settimo mese dell’anno.

Da qui la celebrazione che cade il 7 luglio, giorno in cui  le stelle Vega e Altair, non a caso, si incrociano  nel cielo. Giorno in cui in tutto in Giappone gli alberi di bambù si colorano di tanti bigliettini in cui ciascuno può scrivere il suo desiderio più nascosto, quello più grande, nella speranza che un giorno possa diventare realtà.

Quest’anno l’Associazione Culturale Lailac organizzerà i festeggiamenti del Tabanata nella nostra città: appuntamento alla Limonaia di Villa Strozzi per sabato 7, dalle ore 17:00 alle 23:00.

L’obiettivo è far sì che il desiderio di accogliere i bambini da Fukushima per il prossimo Natale si possa realizzare. In programma moltissime attività, tutte volte a raccogliere i fondi per sostenere questa iniziativa.

Si potrà scegliere tra l’Angolo dei Desideri Tanzaku, dove  scrivere in giapponese i propri desideri da lasciare sui bambù, oppure fermarsi all’Angolo dell’Oracolo della Fortuna per ricevere perle di saggezza ben auguranti.

Ci sarà poi un Angolo dei Giochi d’Estate, con i giochi tipici dell’estate giapponese, oppure ci si potrà intrattenere all’Angolo di Calligrafia giapponese, dove scrivere il proprio nome in ideogrammi kanji, o all’ Angolo di Origami, per imparare a creare tanti personaggi con la carta colorata.

Per i più grandi, gli incontri per imparare la Danza Bon Odori, la tradizionale danza da strada, oppure i corsi per realizzare con gli scampoli di Chirimen, piccoli oggetti in tessuto.

Ad allietare il tutto non mancherà l’Angolo della Gastronomia giapponese, dove assaggiare  piatti tradizionali come lo yakitori, i takoyaki, i cup noodles e  un’ampia scelta di dolcetti tipici.

Per i più sportivi, infine, numerosi seminari e lezioni sulle Arti marziali giapponesi, per  prendere confidenza con discipline tradizionali nipponiche come il karate, il kendo e molte altre.

chevron_left
chevron_right