Firenze, the walking city

Firenze ha aderito alla giornata del camminare del 14 ottobre. 18 percorsi per un totale di 97 chilometri in pianura e collina, tra beni artistici e ambientali.

5 camminate con visite guidate, con partenza dal campo di viale Michelangelo e destinazione Poggio Imperiale, Arcetri, casa studio di Spadolini, Villa di Rusciano e un percorso che toccherà San Miniato, Forte Belvedere e San Niccolò. Partenze alle 9 e alle 15. Iniziando dal 13 ottobre.

Gli itinerari di sabato 13 ottobre

Si parte da Piazza Signoria e si arriva alla Certosa del Galluzzo: questi dati tecnici: Lunghezza 8 km – Durata prevista 3 ore – Difficoltà : Facile, con 205 m. di dislivello in salita e 200 in discesa – strade secondarie asfaltate. Scarpe comode. Per rientrare c’è il comodo bus 37 che vi riporta in centro. C’è inoltre la possibilità di visitare la Certosa. L’itinerario sarà: Ponte Vecchio – Porta San Giorgio (Forte Belvedere), Arcetri, San Felice ad Ema, Via Vecchia per Pozzolatico, Poggio alla Scaglia, Certosa del Galluzzo.

Il secondo itinerario sempre di sabato è quello dedicato alle colline di Firenze da Careggi a Castello: Questi i dati tecnici: Lunghezza 6 km – Durata prevista ore 2.30 – Difficoltà : Facile, con 180 m. di dislivello in salita e 200 in discesa – strade secondarie asfaltate. Scarpe comode. Possibilità di visita del parco della Villa Reale di Castello. L’itinerario sarà: Piazza di Careggi, Serpiolle, Chiesa di San Silvestro, Via Dazzi, Villa Medicea La Petraia, Villa Corsini, Villa Reale di Castello.

Gli itinerari di domenica

Sotto le mura di Firenze il percorso completo. La guida turistica vi accompagnerà per i 9 km del percorso che dovrebbe durare 4 ore circa- Dati tecnici: Difficoltà : Facile, con 80 m. di dislivello in salita e 80 in discesa – Scarpe comode. 2 Partenze ore 9.00 e ore 9.30 sempre dal Torrino di Santa Rosa. Itinerario: Porta San Frediano, Porta Romana, Giardino di Boboli, Porta San Giorgio, San Nicolò, Piazza Beccaria, Piazza della Libertà, La Fortezza. Il secondo itinerario, da Ponte Vecchio alla Certosa è uguale a quello di sabato.

Passeggiate nella storia dello Sport fiorentino

Due i percorsi proposti: uno cittadino e l’altro nel Parco delle Cascine. Il primo è con partenza alle ore 9.30, da piazza S. Maria Novella al Chiostro della Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas e della Fratellanza Militare. Dati tecnici: Lunghezza 3,5 km – Durata prevista circa 4 ore con alcune soste.

Difficoltà: facile, strade secondarie asfaltate. Scarpe comode. L’itinerario : piazza S. Maria Novella, via Maggio (Museo delle attrezzature sportive), via della Chiesa (Unione Sportiva Sempre Avanti Juventus, 1904), via Romana, Lungarno Luisa de’ Medici (Società Canottieri Firenze, 1886). Sotto il porticato del Chiostro saranno allestite delle mostre storico-fotografiche a cura delle altre società sportive ultracentenarie fiorentine.

Durante il percorso sarà possibile visitare in via Romana, il Giardino di Annalena (primo esempio italiano di architettura Romantica) e il Palazzo di Annalena, donato da Cosimo de’ Medici ad Annalena in occasione delle sue nozze con Baldaccio d’Anghiari e abitato successivamente anche da Giovanni Dalle Bande Nere, Carolina Bonaparte, Eugenio Montale, Carlo Levi, strutture private, normalmente non accessibili al pubblico.

Il secondo itinerario è pomeridiano con partenza alle Cascine alle 15, da via del Fosso Macinante, 13 (sede del Club Sportivo Firenze). Dati tecnici: Lunghezza 1,5 km – Durata prevista circa 4 ore con alcune soste.

Difficoltà: facile, strade secondarie asfaltate. Scarpe comode. Itineraio: via del Fosso Macinante (Club Sportivo Firenze, 1870 e Sferisterio, Circolo del Tennis Firenze, 1898), viale degli Olmi, piazzale delle Cascine (Prato del Quercione, Tiro a Segno Nazionale, 1859; Società Tiro al Volo, 1859).

Il percorso corto

Sempre domenica per chi vuole fare l’itinerario Sotto le mura di Firenze” c’è anche il percorso corto sempre con guida turistica. Qui i dati tecnici cambiano : Lunghezza 5 km – Durata prevista 2 ore – Difficoltà : Facile, con 80 m. di dislivello in salita e 80 in discesa –Scarpe comode. Partenza dal Torrino di Santa Rosa. Itinerario: Porta San Frediano, Porta Romana, Ponte Vecchio, Costa San Giorgio, Forte Belvedere, San Nicolò.

Dal Giardino di Boboli al Giardino Bardini è invece la proposta, sempre per le 15 di domenica e sempre accompagnati da una guida turistica che racconterà l’itinerario verde fiorentino. Dati tecnici: Lunghezza 4 km – Durata prevista 2 ore – Difficoltà : Facile, con 80 m. di dislivello in salita e 80 in discesa – Itinerario: Partenza dal Lungarno Serristori, Porta Romana, Giardino di Boboli, Forte Belvedere, Giardino Bardini.