5 cose da fare al coperto in un week end uggioso

Cosa fare se nel fine settimana settimana arriva l’inverno? Qui trovate 5 diverse attività per trascorrere bene il week end a Firenze, anche in caso di freddo e pioggia.

Le stanze segrete

Luoghi insoliti per l’autunno. Con questo slogan la Regione apre i sui tesori alle visite al pubblico, in collaborazione con il Fondo Ambiente italiano, che offre la sua guida in stanze, luoghi e storie non conosciute.

Domenica 28 ottobre si va alla scoperta di Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati, di Casa Rodolfo Siviero e dell’Ospedale di Santa Maria Nuova. Le visite vanno prenotate telefonando allo 0554385616, oppure inviando una mail a luoghi.insoliti@regione.toscana.it.

Festival dei trasporti

Il primo festival dei trasporti. Al chiuso dell’Obihall in via Fabrizio De André, da venerdì sino a domenica 28, tavole rotonde, forum, concerti, incontri, stand informativi. Interamente dedicato al mondo del trasporto pubblico, farà il punto sulla situazione sia a livello locale che nazionale dello stato di autobus, treni, tramvie e tutto quanto ci muove.

Culturale ma anche divertente  con Dario Vergassola venerdì, e i concerti dei Gatti mezzi sabato e dei Cover One domenica. Dalle 19.30 anche ristorante. Insomma si conosce, si pensa, si mangia, ci si informa.

 L’Estonia si presenta a Firenze

L’Estonia ha con Firenze un particolare legame storico ma anche economico. Terra di emozionanti bellezze naturali in ogni stagione, viene celebrata in una mostra fotografica, che inaugurata venerdi 26 ottobre alle 17.30 in Palazzo Medici Riccardi in via Cavour, rimane aperta tutti i giorni dalle 9 alle 18.00, tranne il mercoledì.

La mostra si articola in cinquanta suggestive immagini realizzate dai fotografi estoni Remo Savisaar, Fred Jussi e Andres Lumi, che con prospettive diverse e stili differenti raccontano il paesaggio, l’ambiente e le persone. Uno sguardo storicamente romantico, su un territorio che non somiglia a nessun altro luogo.

Ritorno all’ordine la Firenze nazifascista

 Molto interessante “Il ritorno all’ordine 1938: L’immagine di Firenze per la visita del Führer” la visita documentaria presso l’Archivio storico in via dell’Oriuolo 33, che racconta la messa in scena di una rappresentazione della storia fiorentina dai colori cupi e irreali. Il punto finale del viaggio in Italia del dittatore germanico diviene così il simbolo del legame della nuova alleanza con il Reich tedesco e il punto di partenza di un nuovo ordine.

La mostra racconta anche l’altra Firenze che cresceva nello studio delle culture europee e nell’ironia contro il “nuovo”, allora rappresentato dal fascismo. La mostra è aperta lunedì e venerdì dalle 10.30 alle 16.00 e il martedì, mercoledì e giovedì sino alle 18.00. Sabato e domenica dalle 10 alle 13.00. L’ingresso è gratuito.

 I sapori dell’autunno

Con il freddo e la pioggia non viene molta voglia di andar per sagra ma un alternativa accogliente e riscaldata la offre il Foro Boario di Borgo San Lorenzo, dove da venerdì a domenica, si può degustare il sapore e la bontà della tradizione gastronomica mugellana con la sagra della polenta e i sapori dell’autunno mugellano.

Paradiso in terra per i carnivori ed amanti della salsiccia e della rosticciana è l’occasione per fare una scorpacciata di tortelli e di polenta servita con ragù di carne, alla fonduta di pecorino e tartufo, ai funghi porcini. Ovviamente non mancherà il vino e i marroni del Mugello. Venerdì e sabato a cena, domenica anche a pranzo.