WeWood, l’eco luxury conquista Pitti

Riuscire a coniugare il lusso alla sostenibilità grazie a degli orologi. Questo il fine ultimo di WeWood che sceglie il legno come materiale madre per le proprie creature.

Al suono di “Yes! WeWood!”, il brand nato a Firenze nel 2010 muove passi da gigante arrivando a guadagnare il plauso delle star che scelgono di indossare questi piccoli gioielli eco-chic al polso.

Ospite a Pitti Immagine Uomo 81 nella sezione Urban panorama, WeWood propone il modello Date dal quadrante tondo ed una versione crono con quadrante rettangolare chiamata Jupiter.

 L’idea che sta alla base del progetto è semplice quanto efficace. Orologi dal design accattivante, privi di materiali tossici e confezionati con quattro tipologie di legni naturali al 100%.

Il Red Wing Celtis, utilizzato solitamente per parquet, si trasforma in materia fondante del modello di color marrone. Maple per quello declinato in beige, Ebony per il nero e Guaiaco per il modello army. Nessuna vernice, nessuna traccia di nichel, piombo e cadmio per 42 grammi di natura da tenere sempre ben stretta al polso.

Ma c’è qualcosa di più. La scelta eco non è solo nella realizzazione del prodotto. Per ogni orologio venduto WeWood, in collaborazione con American Forests, si impegna a piantare un albero. Il motto? “Buy a watch. We’ll plant a tree”.
Una scelta eco-friendly che risponde al moderno bisogno di sentirsi in pace con l’ambiente che ci circonda. Un modo per scegliere accessori che rispondano all’esigenza di rispettare e difendere il pianeta. Una virata verso quello che a molti pare essere il futuro della moda, l’orizzonte eco.
                                                                           
chevron_left
chevron_right