Saldi a Firenze: tutti i modi per non impazzire dietro agli sconti

Guida allo shopping scontato: dove, come e quando. Sì ai fondi di magazzino (ma usando la testa), attenzione alla coda e soprattutto metti in conto una ronda prima dell’inizio dei saldi a Firenze.

Si avvicinano i saldi a Firenze, ovvero grande aria di rinnovamento per il guardaroba, ma con la crisi e il caldo afoso (che potrebbe tornare), non c’è niente di peggio che stare in un negozio in mezzo alla folla che impazzisce per uno straccio.

Ho perciò pensato di stilare una piccola guida alla sopravvivenza su come affrontare lo shopping alla ricerca dell’affare più conveniente.

La data dei saldi

Prima di tutto è bene informarsi sui tempi. La data dei saldi estivi 2013 in Toscana è fissata per sabato 6 luglio, lo stesso giorno deciso in altre 4 regioni (Veneto, Piemonte, Sardegna e Lombardia). Ventiquattro ore dopo tocca alla stragrande maggioranza delle regioni italiane.

Prima dello start

Per coloro che masticano il linguaggio della moda, che non si perdono mezza sfilata o che amano rilassarsi tuffandosi tra le pagine di Vogue, la prima cosa da fare nei giorni precedenti i saldi è spulciarsi tutti i blog e le riviste online alla ricerca dei trend della stagione successiva.

Sì perché se acquisti una cosa a prezzo ridotto, è bene che possa essere sfruttabile il più a lungo possibile, perciò meglio cogliere la palla al balzo e cercare capi che andranno di moda anche nei mesi successivi e non solo nei pochi giorni rimanenti dopo il periodo dei saldi, tanto non esistono più le mezze stagioni, no?!

La ronda per i saldi a Firenze

Altra regola obbligatoria: il giro di ronda dei negozi preferiti nei 2 giorni antecedenti i saldi. Durante questi tour tieni d’occhio il prezzo originale, ma soprattutto controlla se sono rimasti molti capi della tua taglia e quindi muoviti di conseguenza il primo giorno di saldi.

Molti negozi inoltre per i clienti affezionati, o fidelizzati attraverso le carte, nelle due settimane antecedenti i saldi offrono la merce con sconti riservati fino al 50%, un buon modo per fare spese senza l’ansia di non trovare un assortimento di taglie adeguato.

Lista sotto braccio e via

Le fashion victim sanno benissimo che il primo giorno di saldi a Firenze vale il famoso detto popolare “chi dorme non piglia pesci” e non sono poi così rare le scene di lunghissime file davanti ai negozi più lussuosi.

L’ideale è redigere un elenco di negozi da visitare in base alla necessità del capo scelto, studiando una mappa/lista con tanto di orari, ma soprattutto non sottovalutando mai e poi mai l’interminabile fila ai camerini e alle casse.

Puntare sui classici

Se sei una persona più easy che non può dedicare molto tempo allo shopping e che non prova una così grande ossessione nei confronti delle ultime tendenze della moda, ricordati di fare incetta di capi basici e classici, sì insomma, quei passepartout irrinunciabili che hai rovinato a forza di usarli nelle più svariate occasioni, ma che a prezzo pieno costano l’ira di Dio.

Quando

Se non ti piace la mania dei saldi compulsivi della prima ora in stile I love shopping esistono dei periodi migliori per fare affari ad un prezzo conveniente, infatti, mentre le fashion victim comprano tutto e subito accontentandosi di sconti fino al 30%, basterà aspettare 3 settimane per vedere alzare le percentuali di sconto fino a toccare il 50%, oppure da 1 a 2 mesi per vedere cartellini con il fatidico e ormai sempre più comune 70%.

Inoltre, non disdegnare mai i fondi di magazzino, spesso si nascondono dei veri e propri tesori.

Dove

Oltre ai luoghi sacri che ho già suggerito nella guida allo shopping fiorentino, non vanno assolutamente dimenticati gli outlet, ma soprattutto i centri commerciali come i Gigli in cui è possibile trovare capi e accessori molto differenti da quelli venduti negli stessi negozi presenti anche in città.

L’alternativa ai saldi a Firenze

Se poi non sei tipo da saldi, se odi le masse di gente che si accalcano per una borsetta oppure odi l’aria condizionata a palla che ti provoca mal di testa ed emicrania al solo pensiero, non c’è miglior soluzione dello shopping online o addirittura di uno swap party con gli amici in una fresca serata d’estate!

Saldi a Firenze I Gigli sconti estivi

chevron_left
chevron_right