Brunori Sas e Clet al Pistoia Underground Festival

Al via il “Pistoia Underground Festival” tra i protagonisti due fiorentini acquisiti di eccezione: il cantautore Brunori Sas e l’artista CLET.

Se avete voglia di farvi un giro fuori Firenze venerdì 16 settembre parte la prima edizione del “PUF – Pistoia Underground Festival”, manifestazione che durerà fino al 30 settembre.
Una quindici giorni durante i quali l’arte contemporanea, in tutte le sue forme dalle arti grafiche (street art, fotografia, video art) alla musica indipendente, sarà protagonista della città.

Venerdì 16 settembre, ore 20: Brunori Sas

“Mio padre voleva che facessi il ragioniere ma io impertinente risposi: “giammai!””.
Quanti di noi lo hanno pensato e quanti ci sono riusciti?
Lui, Dario Brunori, cosentino, classe ‘77 è uno di quelli.
Laureato in economia e commercio inizia a suonare per necessità perché “giù da lui non c’è niente”, si trasferisce a Firenze dove abita per quasi dieci anni ed è qui che inizia a sperimentare musicalmente, fonda i Blume e collabora con altri artisti.

Costretto a tornare a Cosenza per motivi personali inizia a lavorare nella ditta di famiglia, la Brunori Sas. E’ proprio da quella ditta di cemento che avviene la sua svolta cantautoriale, Dario abbandona le sonorità ricercate e sperimentali dei Blume e ritorna all’approccio chitarra – voce.

Le sue canzoni sono spaccati di vita quotidiana, ironiche, nostalgiche e molto spesso disilluse, cartoline di una generazione di trentenni che ancora cerca la propria strada, di un’Italia di provincia, quella che tutti noi viviamo ma che in pochi ci raccontano.
C’è chi lo paragona a Rino Gaetano, chi lo classifica tra i neo-urlatori italiani, quello che è certo è che Dario Brunori con i suoi testi semplici e intelligenti ma mai banali è sicuramente benaugurante per il nuovo panorama indipendente italiano.
Brunori vince nel 2009 il premio il Premio Ciampi come miglior esordiente dell’anno con l’album “VOL. 1”, a fine 2010 partecipa al progetto “La leva cantautorale degli anni Zero” realizzato da Club Tenco e Mei e a novembre dello stesso anno conquista il Premio Siae/Club Tenco dedicato agli artisti emergenti.

Il 17 giugno 2011 la Brunori Sas ha pubblicato la sua seconda creazione “Vol. 2 – Poveri Cristi” della quale fa parte anche il brano “Lei, lui, Firenze”:

Sabato 24 settembre: Clet Abraham

Clet Abraham è un pittore, uno scultore e uno street arist, recentemente divenuto noto al grande pubblico per la sua scelta di manomettere (artisticamente, ovvio) molti dei segnali stradali di Firenze, Bologna e Roma.

Il 24 settembre esporrà a Pistoia, presso Lo Spizio di Via dell’Ospizio, n.26.
Ingresso Libero