The Paperboy – Nicole Kidman in versione femme fatale infiamma Cannes

Presentato a Cannes uno dei film più attesi e discussi del festival. Un thriller erotico a sfondo razziale con una biondissima Nicole Kidman diretta da Lee Daniels, il regista di Precious.

Dopo anni di scelte cinematografiche ed estetiche discutibili Nicole Kidman, l’ultima vera diva da red carpet, tenta di riprendersi la scena.

E’ un ritorno alle origini, al cinema indipendente, dopo l’ottima prova nel dramma di John Cameron Mitchell Rabbit Hole la rossa australiana si lascia dirigere dal regista Lee Daniels che con Precious (2009), presentato a Cannes 2009 nella sezione “Un Certain Regard”, incantò pubblico e critica tanto da ottenere l’ambita standing ovation.

La trama

Tratto dal romanzo omonimo di Pete Dexter (che ha scritto anche la sceneggiatura) The Paperboy è ambientato nella Florida di fine anni ’60.
Hillary Van Wetter (John Cusack) è nel braccio della morte e attende di essere giustiziato per l’omicidio di uno sceriffo razzista colpevole della morte di 16 afroamericani.

Charlotte Bless (Nicole Kidman), che da mesi intrattiene un rapporto epistolare con il detenuto del quale è follemente innamorata, sostiene che si stia condannando a morte un uomo innocente.
Una sua lettera convince lo staff del Miami Times dell’innocenza del prigioniero, ed il giornale manda i suoi due migliori reporter ad indagare sul caso.

I due (Matthew McConaughey e David Oyelowo) riescono a scagionare Van Wetter ed aggiundicarsi il Pulitzer.
Ad accompagnare i due giornalisti saranno proprio una Nicole Kidman vamp di professione e il fratello di uno dei due, il paperboy idolo delle ragazzine: Zac Efron.

Un cast vario che accontenta un po’ tutti i gusti ed età e una serie di scene erotiche che certamente cattureranno e faranno parlare di se molto più dell’ambiziosa e intricata trama del film.
Operazione commerciale o ricercato thriller erotico? In Italia potremo giudicarlo solo dal prossimo anno.

Un paio di curiosità: la voce narrante del film è quella di Macy Gray ed inizialmente a dirigere il film doveva esserci Pedro Almodovar, che dopo aver buttato giù la sceneggiatura ha deciso di rinunciare al progetto.

chevron_left
chevron_right