Il mito di On the Road finalmente sul grande schermo

A 55 anni dalla pubblicazione, viene presentata a Cannes  la trasposizione cinematografica del capolavoro di Kerouac per la Beat Generation.

Dopo I diari della motocicletta è di nuovo Walter Salles a tentare di traslare sul grande schermo alcune delle pagine che hanno maggiormente segnato le generazioni del secolo scorso, un’operazione certamente affascinante ma anche pregna di responsabilità.

La storia

Sal Paradise (interpretato da Sam Riley, Ian Curtis in Control) è un giovane newyorkese appassionato di libri e  con ambizioni da scrittore.

Dopo la morte del padre incontra Dean Moriarty (Garrett Hedlund, visto in Troy e Tron – Legacy), ex pregiudicato.
I due scoprono da subito di avere un’intesa perfetta, da cui nascono un legame profondo ed un’amicizia sincera.

Dean è sposato con l’affascinante e disinibita Marylou (Kristen Stewart, nota per aver frequentato vampiri e licantropi metrosessuali).

I tre decidono di partire insieme per un viaggio senza meta, per riscoprire la libertà e la voglia di trasgressione.
Le lunghe strade degli States finiscono così per trasformarsi nella loro vera casa.

Il film di Walter Salles è in concorso al Festival de Cannes, presentato nei giorni scorsi.
Oltre ai tre protagonisti, nel cast spiccano i nomi di Kirsten Dunst e Viggo Mortensen.

In Italia arriverà nelle sale cinematografiche il 5 ottobre 2012.

chevron_left
chevron_right