Per conoscere il latte si va al museo

In Toscana anche il paesaggio è arte, così come i prodotti che arricchiscono la nostra tavola. Cerchi la conferma? Pensa che il latte del Mugello è finito addirittura al museo!

  Entra nel Museo del Latte

Mandrie di artisti, mucche in cornice, arte da respirare a pieni polmoni: si chiama Musemu, ed è il museo online pensato da Mukki per promuovere il latte “a regola d’arte”, che non poteva che nascere a pochi chilometri da Firenze.

Dal Mugello con sapore

Musemu significa infatti Mukki Selezione Mugello: carta d’identità di un latte la cui filiera di produzione ha come protagonisti gli allevatori toscani.

Hai presente quando si dice che i bambini (ma pure i grandi, diciamo la verità) di oggi non conoscono la vita di campagna, e che non sanno nemmeno com’è fatta una mucca? Ecco, Musemu nasce anche per ovviare a questo problema, e per riavvicinarci alla nostra terra.

Per farlo non servono troppe parole: basta una galleria d’arte virtuale, con tante sale (tutte all’aperto, s’intende) e delle autentiche artiste di razza: Frisona e Bruna, per essere precisi. 

5 valori da tenere a mente

Sostenibilità economica, sociale e ambientale; ti sembrano parole lontane dalla realtà? Meglio allora i numeri, ovvero i 5 valori che stanno alla base del Latte Sostenibile: la conservazione della biodiversità di flora e fauna, il benessere degli animali, le qualità nutrizionali del latte, la riduzione dell’impatto sull’ambiente, il sostegno agli allevatori locali. 

Hai paura di dimenticartene? Ricordati che hai sempre una guida online, per accompagnarti alla scoperta del gusto. 

Come ti metto il latte in cornice

Il messaggio è chiaro: sono i valori che rendono un prodotto alimentare un’opera d’arte. Detto fatto: il latte va in mostra per ricordarci quanto è prezioso e quanto fa bene. 

Da Mukki lo hanno sempre ripetuto. Il 9 dicembre l’azienda Toscana festeggia il sessantesimo compleanno; un’avventura lunga, basata su una filosofia che ha molto a che fare con la nostra storia: Territorio deve fare rima con Sostenibilità e Qualità.

Sulla strada del latte

Ma si sa, l’arte da queste parti mica è solo dentro i musei! Anche in questo caso basta guardarsi intorno, e incamminarsi per la Via del Latte, che si snoda tra Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Scarperia, Vicchio, Firenzuola e San Piero a Sieve. 

Un ottimo pretesto per riscoprire il territorio, e ricordarsi (e riassaggiare) il piacere di essere toscani.

Entra nel Museo del Latte