Menù estivo fiorentino: 5 piatti da cucinare a fornelli spenti

Dall’antipasto al gelato: ecco cosa mangiare quando fuori si sfiorano i 40 gradi di temperatura.

Scopri dove mangiare a Firenze spendendo poco

Ospiti improvvisi a casa? Aperitivo organizzato all’ultimo? Ti consiglio allora questo menù estivo fiorentino, pratico e veloce, iniziando dall’antipasto.

Verdure a pinzimonio

In estate, quando è caldo, la mia voglia di accendere i fornelli è pari a zero. Allora cosa c’è di meglio di un buon pinzimonio? Si tratta di un antipasto molto semplice e veloce da realizzare: prendi tutti gli ortaggi che si possono mangiare crudi (come sedano, carote, cetrioli, ravanelli, finocchi o carciofi), tagliali a listarelle, intingili un po’ per volta in una ciotolina contenente dell’ottimo olio d’oliva, pepe e sale e… buon appetito!

Menù estivo fiorentino, pinzimonio

I baccelli e il baccellone

Popolare nome con cui a Firenze vengono chiamate le fave. Da cuocere quelle grandi e mature, ottime a crudo quelle tenere e piccole, mangiate con il pecorino fresco salato che per questo viene chiamato baccellone.

Menù estivo fiorentino, pecorino e baccelli

Spesso, a questo piatto, io aggiungo anche della sbriciolona (il particolare tipo di finocchiona, di origine toscana, che deve il nome alla caratteristica tendenza di sbriciolarsi, essendo fresca e poco compatta, quando la si affetta), ma tu preparalo come vuoi.

Panzanella

Chiamato dai fiorentini doc (ma veramente doc) pan molle, questo piatto è un must della tavola estiva. Ti ho già parlato della ricetta tradizionale della panzanella, ma esistono tantissime varianti per rendere ancora più gustosa questa pietanza a base di pane toscano raffermo inumidito.

C’è chi a pomodori, cetrioli e cipolla, aggiunge anche sedano, insalata e perfino prosciutto, acciughine, uovo sodo, capperi, formaggio, carote, radicchio, finocchio e tonno.

I’ popone

Si tratta del nome con cui i fiorentini chiamano il melone, (oltre ad essere il bonario appellativo che attribuiscono ad una persona tonta, dura di comprendonio), il dolce frutto estivo che diventa delizioso se mangiato in abbinamento al prosciutto crudo.

Menù estivo fiorentino

Ottimo da consumare come secondo piatto, è un vero classico della cucina estiva: fresco, dietetico e davvero gustoso. Se ti senti creativo puoi provare a prepararlo utilizzando degli spiedini o realizzando dei cestini di prosciutto e melone.

Il gelato Buontalenti

Eccoci arrivati al dolce. Per l’ultima portata di questo menù estivo fiorentino ti consiglio, se non l’hai mai assaggiato, il gelato Buontalenti. Quando si dice l’ingegno fiorentino! Bernardo Buontalenti non fu solo pittore, scultore, architetto e scenografo della corte granducale fiorentina del Cinquecento; si dilettava anche nella cucina: nei sontuosi banchetti da lui preparati presentò spesso i suoi dolci ghiacciati a base di zabaione e frutta.

Ebbero così tanto successo che dettero vita alla Crema fiorentina o Gelato Buontalenti. Questo gelato, preparato con panna e crema, è una specialità tutt’oggi molto apprezzata dai golosi.

Scopri dove mangiare a Firenze spendendo poco