Uno sguardo italiano. La fotografia contemporanea in mostra alla Frittelli

La galleria Frittelli Arte Contemporanea ospiterà fino al 28 luglio la mostra fotografica Uno sguardo italiano. Uno spaccato recente della fotografia italiana a cura di Elio Grazioli.

Qual è lo stato della fotografia contemporanea del nostro paese? A porsi questa domanda è stata la rivista “Cartaditalia” dell’Istituto Italiano di Cultura di Stoccolma, che ha dedicato un numero speciale allo scenario attuale della fotografia italiana. La ricerca è stata svolta da Elio Grazioli, critico e docente di Storia dell’arte contemporanea, il quale ha selezionato una serie di artisti ritenuti rappresentativi di questo scenario.

Grazie alla galleria Frittelli Arte Contemporanea, questa selezione è divenuta una mostra molto interessante che testimonia l’eccezionale vitalità della fotografia italiana contemporanea attraverso autori già molto noti che oggi hanno fra i quaranta e i cinquant’anni, più un paio di proposte dei più giovani.

La selezione non segue una linea ordinata e omogenea, come del resto fa anche la fotografia contemporanea, ma si focalizza sull’originalità dei singoli artisti, poiché ciò che interessa realmente è la loro poetica. Un percorso che rivela, se pur nella diversità dei risultati, uno sguardo e un atteggiamento comuni che definiscono i caratteri di una linea italiana della fotografia.

Sarebbe vano cercare un tratto comune ai percorsi dei vari artisti. Ognuno propone la propria visione del mondo emozionando lo spettatore con la propria singolarità. C’è chi si cimenta in percorsi originali o concettuali, chi usa la fotografia come medium artistico o come enigma, chi si esprime con la tecnica delle sovrapposizioni e chi si dedica ai temi e ai modi più attuali.

 

La mostra apre a una riflessione sullo stato attuale della fotografia, giunta oggi ad un punto di snodo particolare in cui non mira più a perfezionare la tecnica o ad elevarsi a mezzo artistico, ma si interroga su cosa sia oggi una “immagine” e sul modo in cui anche un minimo cambio di sguardo possa mutare totalmente l’immagine fotografica.

Gli artisti: Marina Ballo Charmet, Giorgio Barrera, Nunzio Battaglia, Davide Bramante, Paola Di Bello, Carlo Fei, Stefano Graziani, Armin Linke, Moira Ricci, Fabio Sandri, Simone Schiesari, Marco Signorini, Alessandra Spranzi.

chevron_left
chevron_right