Mostre a Firenze 2013, Territori instabili alla Strozzina

Perché non puoi perderti la mostra Territori instabili alla Strozzina

Tra le mostre imperdibili del 2013/ 2014 a Firenze rientra a pieno titolo Territori Instabili, che l’11 ottobre sarà inaugurata alla Strozzina. Una profonda riflessione sull’uomo in rapporto a limiti e confini che provo a raccontarti.

Mi sono sempre definita una vagabonda. Tendenzialmente non mi sento a casa né a Firenze (mia città adottiva), né a Taranto (mia città natale). Il che farebbe pensare ad un malcelato disagio interiore (che solitamente riscontro soltanto in un luogo, la cucina).

Eppure questa sorta di squilibrio “territoriale” – se così si può dire – potrebbe essere il frutto di un’epoca in cui la profonda mobilità delle persone, la digitalizzazione nei mezzi di comunicazione e i flussi migratori ed economici hanno cambiato la percezione dei confini e dei luoghi.

Cosa significa, allora, parlare di territorio? È a questa domanda che la mostra Territori instabili cerca di rispondere, attraverso le opere di 10 artisti internazionali che ripensano all’idea di territorio nel mondo contemporaneo. Da una parte la dimensione micro-regionale, quella più familiare per intendersi, e dall’altra quella più cosmopolita.

Il territorio non è quindi inteso soltanto come spazio geografico ma psicologico e sociale. Insomma, umano. E attraverso una carrellata di fotografie, video e installazioni la mostra offre interessanti spunti di riflessione.

Mostre a Firenze 2013, Territori instabili alla Strozzina

L’artista nomade, il complesso rapporto tra Oriente e Occidente, Nord e Sud del mondo, cittadinanza e identità nazionale sono solo alcuni dei temi affrontati e reinterpretati dagli autori dell’esposizione. Il loro intento, mi pare di capire leggendo i dettagli sul lavoro di ciascuno, è quello di coinvolgere attivamente lo spettatore.

E quindi ecco assistere ad azioni performative, a percorsi popolati da specchi infranti in cui il visitatore sarà costretto a muoversi. Una sorta di viaggio, fisico e simbolico, che non vedo l’ora di intraprendere l’11 ottobre alla Strozzina. Infine, ti ricordo un’altra delle mostre a Firenze del 2013 che merita una visita: quella su Kandinsky e l’Avanguardia russa in corso a Palazzo Strozzi.

Mostra Territori instabili – Confini e identità nell’arte contemporanea
Centro di cultura contemporanea Strozzina, Palazzo Strozzi

Quando 11 ottobre 2013 – 19 gennaio 2014
Orario martedì-domenica 10.00-20.00 – giovedì 10.00-23.00 (ingresso gratuito dalle 18.00 alle 23.00) – lunedì chiuso

Credits: www.strozzina.org  (cover e foto interna); prima opera di Richard Mosse – seconda opera di Adam Broomberg & Oliver Chanarin

chevron_left
chevron_right