Perché l’8 settembre si entra gratis all’Opera di Santa Maria del Fiore

Se domenica 8 settembre non avete da fare, fossi in voi un salto in piazza Duomo lo farei. L’Opera di Santa Maria del Fiore celebra la festa della sua fondazione con visite gratuite al Battistero, Campanile di Giotto e Museo dell’Opera.

So già che mi imbatterò in code sfiancanti ma voglio provarci lo stesso ad andare al Duomo l’ 8 settembre. Sì, perché domenica prossima – giorno dedicato alla natività di Maria – l’Opera di Santa Maria del Fiore celebrerà la festa della sua fondazione avvenuta nel 1296.

L’occasione è di quelle imperdibili, perché il Battistero, il Campanile di Giotto e il Museo dell’Opera saranno visitabili gratuitamente. Non solo: in via del tutto eccezionale saranno aperte – dalle 13 alle 16 – persino le Terrazze del Duomo con tanto di vista mozzafiato su una delle piazze più belle di Firenze. Scusate se è poco.

Non escludo che dovrò sgomitare, considerando che l’accesso è consentito a gruppi di massimo 50 persone per volta per motivi di sicurezza. Ma – come si suol dire – la “spesa” vale l’impresa. Volete mettere una passeggiata sulle Terrazze con panorama straordinario annesso?

La giornata, però, non finisce qui e continua all’interno della Cattedrale con il concerto delle 21.15 – sempre gratis – di Ton Koopman e l’Amsterdam Baroque Orchestra per Bach  (per assistere si consiglia la prenotazione al numero 055/2302885).

Per chi non lo conoscesse, Ton Koopman – che si appresta a chiudere la festa dedicata all’Opera di Santa Maria del Fiore – è uno dei più grandi esperti mondiali di Bach e con la sua intensa attività musicale e discografica rientra a pieno titolo nella cerchia degli illustri interpreti del gusto musicale barocco. Per chiudere in bellezza la giornata.

Orari: il Battistero è visitabile dalle 8.30 alle 14; il Campanile di Giotto dalle 8.30 alle 19.30; il Museo dell’Opera del Duomo dalle 9 alle 13.45.

Credits: Darren (cover); Andreas68 (foto interna)