Impressionisti a Firenze. A Palazzo Pitti i maestri del Museo d’Orsay

Impressionisti a Firenze, Macchiaioli a Parigi. Sarà infatti una sorta di favore restituito alla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti l’arrivo a settembre di un gruppo di 12 opere impressioniste.

Sapevate che la Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti conserva la più importante raccolta di opere dei Macchiaioli? È proprio così e giusto poco più di un mese fa si è aperta a Parigi al Museo de l’ Orangerie una mostra dal titolo Les Macchiaioli 1850-1874 Des impressionnistes italiens? che conta ben 20 opere provenienti dalla galleria fiorentina.

Così, mentre a Parigi i visitatori del Musées de l’Orangerie si aggirano ammirati tra le opere di Boldini, Fattori, Lega, Signorini, Zandomeneghi, solo per citarne alcuni, a Firenze ci si prepara ad accogliere a fine estate, un interessantissimo corpus di opere impressioniste.

Impressionisti a Firenze promette di essere un bell’evento che consentirà di vedere da vicino alcune opere dei grandi maestri francesi, da Degas a Monet, da Cezanne a Pissarro e Renoir fino al meno noto, ma piacevolissimo, Paul Guigou.

La mostra al Musées de l’Orangerie sta avendo un grande successo e dopo aver lasciato Parigi andrà anche alla Fondazione Mapfre a Madrid, in questo periodo, l’assenza delle opere dei Macchiaioli di Pitti sarà dunque, in parte, compensata con il prestito degli impressionisti a Firenze.

Una mostra che offrirà, se non altro, l’opportunità di vedere queste opere in un contesto insolito e bellissimo, un’occasione alla quale nessuno potrà resistere.

Se non è necessario spendere molte parole riguardo al grande fascino dell’Impressionismo, che si potrebbe definire il movimento più amato dal grande pubblico internazionale, dobbiamo ricordare che le relazioni tra il movimento italiano e quello transalpino sono effettivamente molto interessanti e i rapporti tra gli artisti, documentati da storie e racconti, solitamente ricchi di dettagli, colori e atmosfere che non possono non appassionare.

Chissà che gli Impressionisti a Firenze non si riveli un’esposizione utile ad evidenziare alcuni aspetti di stretto contatto tra le due culture.

Di certo, il prestito del Museo d’Orsay, che sarà esposto nel Salone da Ballo del Quartiere d’Inverno di Palazzo Pitti, sarà uno degli eventi di punta della prossima stagione.

Impressionisti a Firenze
23 settembre 2013 – 5 gennaio 2014

Salone del Quartiere d’Inverno,
Palazzo Pitti
Piazza Pitti

Immagine di copertina di E. Degas Salle de répétition de ballet: per gentile concessione del Polo dei musei Fiorentini, per l’immagine di Renoir dalbera ; per l’immagine di Pissarro wikimedia