Museo Egizio di Firenze, bassorilievo egiziano

Il mio pomeriggio da mummia al Museo Egizio di Firenze

Una collezione seconda in Italia solo al Museo Egizio di Torino, proprio in piazza Santissima Annunziata. Vi racconto la mia visita al Museo Egizio di Firenze.

Se avete fatto le elementari in una scuola fiorentina, ricorderete senza sforzi come la visita al Museo archeologico nazionale costituisse un must irrinunciabile nei mesi primaverili. E, diciamolo pure, una gran rottura di palle, acuita dagli odiosissimi panini con la frittata (ghiaccia) che ti ritrovavi  puntualmente nel cestino del pranzo.

Quando però la tanto agognata età dell’indipendenza sopraggiunge, cominciano a mancarti persino queste piccole cose, panino con frittata compreso. Colta da un inaspettato momento di nostalgia canaglia, ho organizzato con Sofia una visita al Museo Egizio di Firenze. 

Museo Egizio di Firenze, museo Archeologico di Firenze

Le mummie di Firenze, seconde solo a Torino

Come riporta il sito della Soprintendenza dei Beni Archeologici della Toscana, la raccolta presente è seconda in Italia solo al Museo Egizio di Torino, un dato a cui certo non stenterete a credere. Il museo fiorentino conta infatti ben 9 sale, che ripercorrono la storia del popolo egiziano dalla preistoria fino all’età Tolemaica. 

Quando nasce il Museo Egizio di Firenze

Il complesso museale fiorentino nacque tra il 1824 e il 1828, grazie all’interesse di Leopoldo II di Lorena nei confronti dell’egittologia: il sovrano arrivò addirittura a finanziare una spedizione letteraria in Egitto verso il 1829, durante la quale l’archeologo Jean-François Champollion e il padre dell’egittologia italiana Ippolito Rossellini riportarono un’ingente documentazione, insieme ad oltre 220 reperti.

A questi si aggiunse nel 1832 la raccolta del medico senese Alessandro Ricci, mentre il Museo Egizio di Firenze fu istituito formalmente nel 1855. Successivamente nel 1880 Ernesto Schiaparelli, futuro direttore del Museo Egizio torinese, venne incaricato di trasferire e riordinare le antichità nella sede attuale insieme al Museo Archeologico.

Cosa non perdere

I papiri funerari, il carro da guerra, i sarcofagi e le immancabili mummie sono solo alcuni dei 14.000 reperti presenti nel museo. Qualora la civiltà egizia vi annoiasse, sempre nel complesso del Museo archeologico nazionale fiorentino potrete rifarvi con la sezione etrusca, greca e romana. Per un tour da veri Indiana Jones. E per finire potete anche farvi un bel giro tra le piramidi di Firenze.

Museo Egizio di Firenze
Piazza SS Annunziata 9/b 

Orari
Lunedì, sabato e domenica
8.30 – 14.00
Dal martedì al venerdì
8.30 – 19.00

Info
055/23575 
055/294883

Credits: immagine in evidenza aldoaldoz; foto interna rfzappala

chevron_left
chevron_right