Corpi danzanti. La bellezza fusa in bronzo di Innocenzo Vigoroso

Architetto, pittore e scultore contemporaneo di origine siciliana, romano di adozione, Innocenzo Vigoroso fino al 10 gennaio è protagonista con più di venti opere al Museo di Storia Naturale di Firenze.

Corpi fluttuanti nello spazio che ricordano un linguaggio dalla radici antiche: la danza. Prima espressione artistica del genere umano, ancora oggi l’idea del movimento persiste ed è viva espressione di comunicazione e coesione. Si spiega così il fil rouge che collega la mostra contemporanea alla collezione permanente di antropologia.

Lo scultore da sempre interessato ai particolari materiali e spirituali del corpo, ai suoi momenti espressivi, alle movenze funambole, agli stati di quiete ed ai suoi massimi sforzi, raffigura in particolare acrobati, ballerine ed equilibristi.

Come ricorda la curatrice Monica Zavattaro, la figura umana è centrale per Vigoroso e un tema cardine nei secoli e per gli artisti di tutti i continenti; fonte di ispirazione delle arti figurative.

chevron_left
chevron_right