Vademecum per vacanze… a 4 zampe!

La vacanza ideale? Partire con il migliore amico! Si fa quello che più ci piace, si va incredibilmente d’accordo, si hanno gli stessi gusti.

Con lui si ha sempre una scusa per conoscere qualcuno e sicuramente mangerebbe tutto quello che piace a te… L’hai riconosciuto? Eh sì… è il tuo amico a quattro zampe! Fedele, affidabile, divertente e supersimpatico! Come non desiderare di farci una vacanza insieme? Le strutture che ospitano cani, gatti, uccellini e animaletti vari sono sempre più numerose e attrezzate, ma quali sono le regole per far fare le ferie anche ai nostri amici? Ecco il vademecum per una vacanza no-limits!

  • In treno: sugli Eurostar si possono portare solo animali di piccola taglia, nessun problema invece sui treni nazionali (cani con museruola e guinzaglio e gatti nel trasportino) e locali, sui quali pagano un biglietto dimezzato. Gli animali di piccola taglia viaggiano gratis sui pendolini, ma devono essere tenuti sulle gambe.
  • In macchina, in moto e motorino è consentito trasportare un solo animale, a patto che non intralci la guida. Esistono apposite cinture di sicurezza per cani, che permettono di farli stare nel sedile posteriore. Per l’estate 2011 Autogrill ha attivato sedici FidoPark in aree di servizio, dedicati all’accoglienza degli animali domestici in viaggio lungo l’autostrada. Vi si trovano aree attrezzate per giocare, veterinari, kit per dar loro da mangiare… 
  • In aereo: ogni compagnia ha le sue regole. Di solito nei voli nazionali si può portare un animale dal peso inferiore ai 10 chili, in una gabbietta. I cani di media e grossa taglia viaggiano nel deposito bagagli e di solito vengono addormentati prima della partenza. 
  • In traghetto i cani hanno più libertà, purché muniti di guinzaglio e museruola. Molte navi hanno un canile apposito, ma permettono, durante il giorno e negli spazi aperti, di tenere con sé i propri animali.
  • Sul sito www.vacanzebestiali.org, a cura dell’ENPA, si trovano un sacco di dritte su spiagge, città, ristoranti, alberghi e tutto quello che si deve sapere per viaggiare col proprio cane.
  • In spiaggia numerose sono le aree in Italia attrezzate specificatamente per i cani: si paga un ticket e si hanno una serie di servizi, come ciotola per l’acqua, un veterinario sempre presente, spazi all’ombra, giochi e doccia. In generale in tutte le coste vale la regola del buon senso: utilizzate la palettina per gli escrementi!
  • Sul sito http://www.pethotels.it/ trovate un motore di ricerca sugli hotel che non solo accettano gli animali, ma forniscono una cuccia da tenere in camera, crocchette e tovagliette di cotone e diete personalizzate per gli animali un po’ sovrappeso!
  • Se invece vuoi regalare una vacanza superlusso al tuo animaletto lo puoi mandare nell’Actuel dog hotel extralusso per soli cani a Parigi o al Dog Day Village di Forte dei Marmi… menu da cani gourmet e prezzi da capogiro, ma i ricavati vanno in beneficenza ai cani abbandonati!

La foto è presa dal blog di Miki il cane viaggiatore.

 

Share on Tumblr


Partecipa alla discussione