Cibo, Nightlife

Irlanda in festa all’Obihall, dal 13 al 17 marzo

Firenze si tinge di verde: in arrivo cinque serate all’insegna di musiche, danze e prodotti tipici dell’isola di smeraldo.

Giunta alla sua diciassettesima edizione, torna la celebre kermesse dedicata all’Irlanda, terra fatta di tradizioni, miti e leggende celebrati in tutto il mondo. A conferma della dimensione universale raggiunta dalla vecchia Erin. 

“Il primo fiore dei mari” sboccerà nuovamente all’interno della più grande manifestazione italiana ad esso dedicata, che culminerà nella notte del 17 marzo in occasione della festa di San Patizio, patrono d’Irlanda.

Protagonista della serata di apertura sarà Vincenzo Zitello, arpista di fama internazionale nonchè primo divulgatore del famoso strumento celtico in Italia. Seguirà il gruppo nostrano The Hidden Note, che con il loro ensemble di strumenti tradizionali, dal flauto al bodhràn, ci trascinerà nel pieno del folklore irlandese. Sullo sfondo, le straordinarie coreografie di Gens d’Ys, l’Accademia italiana dedicata ai balli tradizionali dell’isola verde.

Imperdibile anche la serata di mercoledì 14 marzo con Andy Irvine, esponente di spicco del panorama Irish Folk, raffinato polistrumentista e artefice primario della diffusione dell’inconfondibile sound irlandese a livello mondiale. Sul palco anche i Whisky Trail, longevo gruppo folk portatore degli arcaici ritmi della tradizione celtica.

Non solo musica però: presenti anche numerosi spazi espositivi, riservati all’artigianato, libri e dischi in perfetto irish mood. Sosta obbligatoria anche agli stand gastronomici, dove potrete assaporare prodotti tipici come il Dublin coddle e altre leccornie della cucina irlandese, accompagnandole con un’immancabile pinta di birra scura.

Una rassegna che coinvolgerà tutti e cinque i sensi quindi, dal gusto all’udito: facendovi toccare con mano la straordinaria bellezza dell’isola verde.

You might also like