1111111

Le migliori agevolazioni per chi cerca lavoro in Toscana

La Regione Toscana ha deliberato un pacchetto anticrisi del valore di 13 milioni per le aziende che assumono. In attesa dell’uscita del bando prevista per febbraio 2013, vediamo quali sono le agevolazioni per chi cerca  lavoro in Toscana.

Il nuovo decreto regionale prevede una serie di incentivi che rappresentato una vera e propria “dote professionale”. Un po’ come quella destinata alle giovani spose di un tempo, oggi volta a favorire l’occupazione. Dei 13 milioni previsti, 400mila rientrano nel Bilancio 2013, mentre 12,6 milioni sono risorse FSE.

Si tratta di agevolazioni e finanziamenti volti a rendere favorevole per un’impresa l’assunzione di lavoratrici e lavoratori che hanno perso il posto a causa della crisi.

Per lavoratori provenienti dalle liste di mobilità si prevedono importanti incentivi:

  • 8.000 euro per l’assunzione a tempo indeterminato full-time e 4.000 euro per i part-time
  • 3.000 euro per voucher formativi volti alla riqualificazione delle persone assunte
  • deduzione dalla base imponibile IRAP delle spese sostenute per il personale dipendente assunto a tempo indeterminato nell’anno 2013
lavoro in toscana

Gli incentivi previsti non si limitano alle misure per il reinserimento lavorativo. Il decreto infatti conferma anche le agevolazioni per la stabilizzazione dei lavoratori attraverso conversioni delle assunzioni in contratti a tempo indeterminato.

Per questi soggetti sono confermati gli interventi preesistenti. Inoltre con il nuovo decreto che certo aiuterà al reinserimento nel mondo del lavoro in Toscana, la Regione prevede:

  • 3.000 euro per la stabilizzazione di ciascun contratto a tempo determinato in contratto a tempo indeterminato full-time e 3.600 euro se relativa a donne over 45 e uomini over 50
  • 1.500 euro per la conversione in contratti indeterminati part-time e 1.800 euro se relativa a donne over 45 e uomini over 50

Come anticipato l’uscita del bando è prevista per febbraio 2013. Intanto però si possono attivare tutte le misure per chi cerca lavoro in Toscana previste dal progetto “Giovani si”, che riguarda anche i contributi per l’affitto, e relative a:

  • Incentivi per le assunzioni
  • Apprendistato
  • Fondi di garanzia per lavoratori atipici
Share on Tumblr


Partecipa alla discussione