Lavoro sul web. Le professioni 2.0 più richieste dalle aziende

Grazie a internet sono nate nuove professioni 2.0 e altre figure professionali esistenti si sono aggiornate per stare al passo con i tempi. Ecco i profili più ricercati.

Sempre di più il mercato del lavoro ricerca competenze specifiche 2.0. Alcuni studi documentano che la diffusione di internet e l’occupazione sono direttamente collegate.

In particolare, il rapporto tra il tasso di occupazione giovanile e la diffusione del web mostra come i paesi con una minore presenza di internet sono anche quelli con un basso o bassissimo tasso di occupazione giovanile.

Secondo i dati rilevati dal McKinsey Global Institute, in Italia il contributo diretto di internet al prodotto interno lordo (ossia al “reddito” dell’intero paese) si attesta intorno al 2% e le prospettive di crescita di questo settore soprattutto nel nostro mercato appaiono molto positive.

Professioni web

Così oltre alla creazione di nuove professioni 2.0, il mercato richiede competenze soprattutto per profili legati al marketing, alla comunicazione e allo sviluppo commerciale.

Non solo per grandi aziende ma anche e soprattutto per piccole e medie imprese dei più diversificati settori: dal parrucchiere di fiducia al locale cool della tua città, dalla azienda del fashion alla carrozzeria.

Ecco Le 7 professioni 2.0 più richieste in questo momento:

Social media manager

Definisce, pianifica e sviluppa le strategia di comunicazione dell’azienda sui social network. Attiva campagne di buzz marketing per aumentare la popolarità e la reputazione di un brand sui social media. In questo ambito, anche a Firenze, vengono organizzati corsi in social media marketing: da Facebook, passando per Twitter, Google + e Linkedin.

Web marketing manager

Si occupa della definizione, applicazione e verifica delle strategie di business e comunicazione, nell’interazione online tra gli utenti del world wide web e l’impresa.

Search engine marketing specialist (Sem)

Sviluppa e implementa campagne e attività di marketing sui motori di ricerca.

Search engine optimisation specialist (Seo)

Cura l’ottimizzazione e il posizionamento nei motori di ricerca dei siti. Studia gli algoritmi di indicizzazione di Google e interviene nell’ottimizzazione del codice e dei contenuti del sito web.

Social media marketing, professioni 2.0

Online advertising trafficker

Gestisce ed eroga le campagne pubblicitarie digitali. Si occupa della reportistica e del monitoraggio delle performance della campagna in termini di revenue generate. Provvede all’ottimizzazione e all’analisi del bacino di contatti disponibili.

Online advertising sales account

È responsabile della vendita, della gestione del cliente, della valorizzazione delle opportunità di business attraverso la promozione e di specifici servizi online. È un ‘commerciale’ dotato di competenze strategiche e tecniche per il settore digitale, al fine di ideare, sviluppare e vendere progetti per le aziende studiati ad hoc.

Mobile marketing manager

Si occupa della pianificazione delle campagne di comunicazione, con l’obiettivo di individuare e raggiungere il target d’interesse attraverso format e messaggi destinati a essere veicolati attraverso dispositivi tablet e smartphone.

Per diventare un wwworker ed esercitare una professione 2.0, servono conoscenze e competenze specifiche che si possono acquisire tramite, ad esempio, tramite corsi di social media marketing dedicati sia ai giovani sia alle aziende.

Partecipa alla discussione