La riapertura di Torre San Niccolò e altre 4 cose da fare per San Giovanni a Firenze

Dal Calcio storico fiorentino agli immancabili fochi di San Giovanni, fino ai musei aperti e alle visite su Torre San Niccolò. Ecco cosa fare in città in occasione del patrono di Firenze.

Lo ammetto:  abito e vivo fuori dalla cinta muraria. È stata demolita in gran parte nel corso dei secoli, ma per molti rimane un’indelebile linea di demarcazione tra la fiorentinità e la non-fiorentinità. Quindi non mi posso fregiare della denominazione di origine controllata che risponde alla dicitura di Fiorentino doc.

Nonostante questo e nonostante le mie origini scandiccesi (mamma, i forestieri!), San Giovanni è anche il mio patrono, a tutti gli effetti.  Per me (e non credo di essere il solo) risulta perciò fondamentale sapere cosa fare in una delle giornate più importanti per Firenze. Ecco una veloce rassegna.

Tris perfetto: corteo – Calcio storico  – fochi

Un fiorentino doc che si rispetti non può perdersi la finale del calcio storico. Se non hai il biglietto, consolati con il corteo storico subito prima dell’ultimo incontro. Figuranti, sbandieratori e tamburini partono alle ore 16.00 del 24 giugno da piazza Santa Maria Novella e percorrono  buona parte del centro, fino ad arrivare in Santa Croce.

Corteo storico - calcio in costume,  Firenze

Qui gli Azzurri e i Bianchi si giocheranno la finale. Per l’occasione  il magnifico messere sarà il ct della nazionale di ciclismo Paolo Bettini.

Ma i festeggiamenti iniziano già la mattina, con il primo corteo storico che prende il via da piazza della Signoria alle 9.00 e raggiunge il Battistero per la tradizionale offerta dei ceri. Alle 10.30 poi la messa in Duomo (sempre di una ricorrenza religiosa si tratta).

Altro must: stare pigiati pigiati sui Lungarni per vedere i fuochi di San Giovanni sparati da piazzale Michelangelo, a partire dalle 22.00. Per scoprire qualche location alternativa ti consiglio di dare un’occhiata al nostro articolo sui luoghi dove vedere i fochi.

I fochi di San Giovanni a Firenze

Finito lo spettacolo pirotecnico un’altra tradizione irrinunciabile, il commento:  “L’eran meglio quell’altr’anni”.

L’apertura di Torre San Niccolò per San Giovanni

Devi avere pazienza. Per la riapertura del Forte Belvedere (inizialmente annunciata per il 24 giugno), bisogna attendere ancora qualche settimana: è slittata fino all’8 luglio. Colpa di una nave: il cargo che trasporta alcune opere dell’artista cinese Zhang Huan, dirette proprio a Firenze per la mostra al Forte, ha avuto qualche problemino.

Nel frattempo il 24 giugno torna accessibile Torre San Niccolò. Fino al 30 settembre sarà possibile salire i 160 gradini, insieme a una guida, arrivare in cima e gustarsi il panorama di Firenze da una prospettiva inedita, tutti i giorni dalle 17 alle 20.

Riapertura di Torre San Niccolò, Firenze

Ma solo se è bel tempo: in caso di pioggia il servizio è annullato. Ti consiglio comunque di prenotare prima di visitare Torre San Niccolò (055-2768224). Il biglietto costa 3 euro, quindi ottimo anche per i più taccagni.

E gli altri musei da visitare il 24 giugno

Nonostante il lunedì sia il giorno no per gli Uffizi (normalmente chiusi all’inizio della settimana), in occasione di San Giovanni la galleria rimarrà aperta dalle 8.15 alle 18.30. Aperto fino alle 21 il museo di Orsanmichele, uno dei più rappresentativi della città (e a ingresso libero).

Visitabili per San Giovanni 2013 anche la Cappella Brancacci (10.00 – 17.00), il Museo di Santa Maria Novella (9.00-17.30), mentre il museo di Palazzo Vecchio e la Torre di Arnolfo chiuderanno alle ore 19.00.

Photo Credits: corteo storico – Jon Gonzalo Torróntegui; Fochi di San Giovanni – Chris; Torre San Niccolò – Fabio Venni;

Partecipa alla discussione