La giornata delle bandiere arancioni

Domenica 14 ottobre si festeggia l’entroterra italiano d’eccellenza, con visite guidate, mercatini, eventi. E la Toscana sarà protagonista di primo piano.

100 borghi accoglienti, la qualità del buon vivere, l’Italia piccola, migliore, ecologica, sostenibile, premiata con il marchio del Touring. La Toscana prima, con 16 località. Difficile scegliere fra tanta mite bellezza.

Barberino Val d’Elsa

Barberino Val d’Elsa

Due i percorsi per Barberino per la giornata arancione. Il primo è un’escursione trekking nella suggestiva Valle di Scheto, nel punto di confluenza dei torrenti Agliena e Borraccio, lungo il quale sarà possibile godere dell’intervento di recupero delle briglie storiche e del percorso dell’Alto Agliena.

Le briglie riscoperte sono antiche costruzioni utilizzate come dighe presenti lungo i torrenti Agliena e Borraccio. Nel 1540 furono oggetto di studio di Leonardo Da Vinci che ne lasciò memoria nel Codice Hammer. Ovviamente siamo in terre di eccellenze enogastronomiche e dunque si mangerà in loco presso osterie e aziende agricole. Il secondo percorso va verso S.Appiano per visitare la suggestiva Pieve romanica e l’antiquarium etrusco.

Verso le 13.00 si raggiungerà il luogo del ristoro con pranzo al sacco, nei pressi della Cappella di San Michele Arcangelo all’ombra di bellissimi cipressi. La giornata prosegue con la visita della Cappella e l’ascolto della storia di Semifonte

Certaldo

Certaldo

Certaldo è una cittadina simbolo del turismo green, coniugato con i sapori e le prelibatezze enogastronomiche del territorio. Un turismo a km zero, fatto di arte, storia, paesaggi e ottimo cibo. La giornata prevede una visita guidata del borgo e delle sue principali bellezze storico artistiche. La visita guidata partirà alle ore 15.00 presso l’ufficio informazioni turistiche e durerà circa un paio di ore. Si potrà comunque partecipare dal mattino a Boccaccesca, rassegna gastronomica del gusto e dei sapori che si tiene per le vie del centro storico.

Lari

Lari

Lari, famosa in tutto il mondo per le sue ciliegie da record, è la perla verde delle colline pisane. In autunno quando non vi sono ciliegi in fiore c’è l’olio a rendere questo comune una meta apprezzata. Durante l’evento della giornata è possibile partecipare a mercatini, mostre fotografiche, degustazioni, spettacoli e musica.

Ci sarà anche il servizio di bus navetta gratuito messo a disposizione dal Comitato per la tutela e la valorizzazione dell’olio, che vi porterà verso i frantoi di Casciana Alta per una degustazione e una visita a queste suggestive colline.

Collodi

Collodi

Collodi. Ovvero Pinocchio. Non poteva mancare certo il paesino-fiaba all’appuntamento con il Touring Club con un programma specifico per famiglie e bambini a prezzi speciali. Visita allo Storico Giardino di Villa Garzoni e alla Collodi Butterfly House a 5€ ed al Parco di Pinocchio a 4€.

Biglietto unico per entrambe le strutture 8€. Alle 16 sarà possibile partecipare alla visita al Borgo di Collodi Castello e alla Pieve di San Bartolomeo. Al termine della visita alla Collodi Butterfly House, ci sarà anche il laboratorio didattico “Le Farfalle di Pinocchio” dedicato ai bambini presenti.

Anghiari

Anghiari

Terra d’arte e di erbe officinali Anghiari si presenta all’evento con numerosi eventi e visite guidate nel centro storico del borgo aretino, considerato uno dei più quotati tra i comuni arancioni. Tante le cose da visitare: il Palazzo della Battaglia, il Museo delle Memorie e del Paesaggio nella Terra di Anghiari, sempre con guide per conoscere al meglio questo borgo. Si potrà anche partecipare alla visita ai ritrovamenti di origine romana negli ambienti medievali del palazzo Pretorio e a quella nel Teatro dei Ricomposto, perla settecentesca dalle storie fantastiche.

Pitigliano

Pitigliano

Pitigliano è famosa per tre motivi. Essere uno dei borghi più belli della Toscana, contenere un piccolo ma prezioso pezzo di storia ebraica ed avere il primo ospedale pubblico in Europa dove è possibile usufruire di terapie naturali. La mattinata sarà dedicata alla visita al quartiere ebraico e al centro storico mentre il pomeriggio sarà dedicato alle escursioni lungo le vie Cave, antiche e misteriose vie di comunicazione, dove è consigliato un abbigliamento adeguato, soprattutto per le scarpe.

Tutte le altre bandiere arancioni in Toscana

Bandiere arancioni

E stata dura decidere quali consigliare, però tenete conto che sono tante le destinazioni in Toscana e che dunque potete farvi anche il vostro itinerario. Eventi e visite, degustazioni e mostre vi aspettano anche a Casale Marittimo, Casole D’Elsa, Castelnuovo Val di Cecina, Cetona, Cutigliano, Montefollonico, Murlo, Peccioli, Radicofani e Trequanda.

Ai partecipanti sarà sempre offerto un sacchetto della qualità con materiale informativo e promozionale sul territorio e un prodotto tipico. Informatevi per gli orari ed eventuali prenotazioni delle escursioni e di questi paesi fatevi un promemoria per le vostre escursioni autunnali.

Share on Tumblr


Partecipa alla discussione