Dove fare un picnic a Firenze: 5 parchi per pranzare al sacco

Tutti pronti con tovaglie e cestini? Ecco una top 5 di giardini, a Firenze e dintorni, dove fare un picnic non sia off limits.

In questi giorni di primavera, via libera alle scampagnate all’aperto, per rendere speciale anche solo una giornata. Basta davvero poco: un giardino, un po’ di sole, qualcosa di buono da mangiare e tanti amici. Ma dove è permesso fare un picnic a Firenze? Ve lo diciamo noi.

Prato del Quercione alle Cascine

Iniziamo con la scelta più ovvia forse, il parco delle Cascine. Con i suoi 160 ettari di verde è il posto ideale per trascorrere una giornata all’aria aperta pattinando o andando in bicicletta.

Se poi volete sdraiarvi a leggere un buon libro o stendere una tovaglia e sgranocchiare qualcosa, il prato del Quercione è il giardino che fa per voi.

L’area Pettini

Se vi trovate tra Campo di Marte e le Cure, se il caldo si è fatto cocente, ma non volete rinunciare ad un picnic a Firenze con gli amici, il giardino di via Faentina 135 è il parco che cercate.

Oltre ad un’ampia area giochi, pensata per i più piccoli, l’area Pettini offre infatti un ampio gazebo con panchine e tavoli d’appoggio dove mangiare al fresco e in allegria. 

Anconella

Spostandosi verso Firenze sud troviamo poi il Parco dell’Anconella, secondo solo alle Cascine quanto a dimensioni. Qui si può ammazzare il tempo in svariati modi: giocando a calcio, pattinando o facendo free-climbing.

Ideale per gli amanti delle scampagnate, il parco dispone anche di un’area ristoro attrezzata di tutti i confort per un perfetto picnic.

Poggio Valicaia

Prendendo la macchina, sulle colline di Scandicci, c’è Poggio Valicaia, il parco ideale per chi ama il contatto con la natura e le escursioni all’aria aperta.

Per pranzo, poi, è possibile rilassarsi e organizzare una bella grigliata raggiungendo l’area picnic, nella parte alta del parco. Oltre a tavoli di legno e panche dove sedersi, i più golosi potranno disporre di due grandi barbecue utilizzabili dalle 11 alle 15.

Parco dei Renai

Per chi non si vuole lasciare scappare l’occasione di una gita fuori porta è d’obbligo, per concludere, una sosta al Parco dei Renai di Signa: 70 ettari di laghi, isolette, piste ciclabili, attrezzature sportive.

E se avete fame, potrete apparecchiare per terra, a patto di non accendere fuochi, aprire i vostri cestini e gustare bibite, panini, torte dolci o salate ma senza esagerare. Alla fine picnic deriva dal francese piquer, pizzicare, e nique, cosa di poco conto.

Per consultare la lista dei parchi dove è concesso organizzare un picnic a Firenze e dintorni, è possibile consultare il sito verdeonweb.comune.fi.it.

E allora buon divertimento, anzi buon appetito.

Gelato a Firenze, Gelateria Erta del Bau a Firenze, dove fare picnic  a Firenze

Partecipa alla discussione