Hermès e Hiroshi Sugimoto. I foulards da una Polaroid

Presentato a fine giugno a Basilea il risultato della collaborazione tra la maison Hermès e il fotografo giapponese Hiroshi Sugimoto. Un nuovo, riuscito incontro tra alta moda e arte.

Un trionfo di luce e colore è il risultato di questa preziosa collaborazione tra Hermès e Hiroshi Sugimoto (dopo quella con altri due artisti, Josef Albers e Daniel Buren), che ha dato vita a Coluleurs de l’ombre, ovvero una serie limitatissima di sciarpe di seta, presentata in occasione di Art Basel, la fiera di arte moderna e contemporanea che si svolge annualmente a Basilea.

Un progetto che nasce come una sorta di esperimento e che vede l’uso, da parte dell’artista giapponese, di una macchina fotografica Polaroid per catturare il colore creato dalla luce del mattino che passando attraverso un prisma si rifletteva su un particolare schermo a parete.

L’esperimento ha prodotto una serie di immagini di cui 20 sono state scelte e stampate, attraverso una particolare tecnologia a getto di inchiostro, su twill di seta, trasformando dei semplici foulard in vere e proprie opere d’arte.

Una serie limitatissima di soli 140 esemplari, sui quali sono state riprodotte fedelmente anche le più sottili sfumature.

Il costo di ognuno si aggira intorno ai novemila dollari, non certo accessori alla portata di tutti ma sicuramente un ben riuscito incontro tra fashion e arte.

 

Share on Tumblr


Partecipa alla discussione