Short Skin, arriva al cinema il film dalla pelle lieve e tutta toscana

Un film delicato e divertente, che affronta il tema della sessualità con un’ironia tutta toscana. Appuntamento al cinema con Short Skin, il primo lungometraggio del fiorentino Duccio Chiarini

Scopri il film Short Skin

Una pelle troppo corta

Questo il problema di Edoardo (Matteo Creatini), diciassettenne pisano affetto da una malformazione al prepuzio. Un piccolo difetto, ma che in un mondo ossessionato dalla sessualità diventa un ostacolo insormontabile.

Lo sono i suoi genitori, che lo spingono continuamente a dichiararsi a Bianca (Francesca Agostini), giovane milanese arrivata sulla costa toscana come ogni anno per trascorre le vacanze. Lo è il suo amico Arturo (Nicola Nocchi), che pur di liberarsi di quel fardello chiamato verginità sarebbe pronto a improvvisare un rapporto con un polpo appena pescato.

Persino la sorellina Olivia non è immune dagli effetti di questa società ipersessualizzata, tanto da impegnare la pausa estiva nella costante ricerca di una canina con cui far accoppiare il cane di famiglia.

I dolori del giovane Edo

Questa l’origine dei dolori del giovane Edo, che alla soglia della maggiore età si trova irrimediabilmente costretto a uscire dal guscio ovattato in cui ha cercato di nascondersi per anni. Un’anima pura, un po’ come il giovane Werther di Goethe, obbligata a fare i conti con le proprie paure e insicurezze, cimentandosi con le prime sfide che lo condurranno nell’età adulta.

Come lungometraggio d’esordio, il regista fiorentino Duccio Chiarini sceglie un film di formazione, che racconta fragilità e debolezze del sesso maschile, senza mai cadere nella trappola della volgarità o dei facili stereotipi. Il risultato è un film dai toni delicati, che rimanda immediatamente a sentimenti e ambientazioni – anche qui tutte toscane- di Ovosodo (1997), portate in scena con ironia e dolcezza.

Short-Skin-I-dolori-del-giovane-Edo-poster-620x868

Ci vediamo al cinema

Prodotto dallo stesso Chiarini e Babak Jalali nell’ambito del progetto “Biennale College – Cinema”, dopo essere stato applaudito ai festival di Venezia e Berlino, “Short Skin” arriva nelle sale italiane il 23 aprile e con un’anteprima speciale mercoledì 22 al cinema Adriano di Firenze.

Questo appuntamento nei cinema fiorentini è da non perdere, insomma, per scoprire la stagione dell’adolescenza e i suoi turbamenti. Un percorso alla ricerca di quel coraggio che possa finalmente sconfiggere insicurezze e paure, guardandoci da fuori, per poi tornare in noi stessi. In una parola: crescere. Assumendo così una nuova, meravigliosa pelle.

 Cerca la sala più vicina!

TROVA LA SALA

Partecipa alla discussione