1111111

Le vedute a volo d’uccello delle Ville Medicee tornano visibili alla Petraia

Le 14 lunette con le ville medicee, dipinte da Iustus van Utens tra la fine del ‘500 e l’inizio del ‘600, verranno esposte da dicembre in modo permanente nella villa della Petraia. Un’esposizione ne mostra in anticipo tre, fino a settembre.

Le conosciutissime rappresentazioni delle ville medicee di Utens erano visibili fino al 2010 nel museo Firenze com’era, di recente smantellato per fare spazio al progetto Grandi Oblate.

Il corpus delle lunette trova un immediato progetto di ricollocazione in una delle ville tra quelle dipinte dall’Utens, la Petraia.

Progetto che dovrebbe arrivare a compimento entro la fine dell’anno riunendo l’intera serie a un ritratto di Ferdinando I proveniente dai depositi della Galleria Palatina.

Ferdinando I de’Medici divenuto Granduca nel 1587 commissionò le vedute all’Utens e fu sempre lui, a far portare a termine i lavori di ampliamento della Petraia e di sistemazione dei suoi giardini.

Una nuova sede non casuale dunque per le lunette che troveranno alla Petraia una perfetta collocazione anche in senso storico.

La piccola mostra che si inaugura oggi con il titolo L’immagine delle ville Medicee: le lunette dell’Utens alla Petraia sarà visitabile fino al 30 settembre e riunisce oltre al dipinto della Petraia quello della villa la Magia e della villa di Cafaggiolo tutti recentemente restaurati.

Oltre a queste tre, fanno parte della collezione le vedute di: Trebbio, Palazzo Pitti con Boboli, Poggio a Caiano, Castello, Pratolino, Lappeggi, Marignolle, l’Ambrogiana, Serravezza, Montevettolini e Collesalvetti.

Nel 2011 le ville Medicee sono state candidate alla Lista del patrimonio mondiale culturale e naturale dell’Unesco e il ritorno al pubblico delle lunette avviene dunque in un momento di particolare attualità.

L’immagine delle ville Medicee: le lunette dell’Utens alla Petraia
11 luglio - 30 settembre
A cura di: Alessandra Griffo

Firenze, Villa La Petraia

Orario: da lun. a om. dalle 8:30 alle 18:30 (luglio e agosto) 8:30 - 17:30 (settembre) Chuisa ogni secondo e terzo lunedì del mese
Ingresso libero
Tel.
055 452691

Share on Tumblr


Partecipa alla discussione