Human, una mostra gratuita per riconquistare il Forte Belvedere

È aperta la terza grande mostra estiva al Forte Belvedere e pare essere quella destinata a portare o riportare tutti a vedere Firenze dall’alto.

Firenze vista dal Forte Belvedere è diversa e, neanche a dirlo, è bellissima. Il Forte ha il fascino ambiguo di una villa pensata in epoca di fortezze e di queste ha l’imponenza e gli spazi. Spazi che l’arte contemporanea ha fatto rivivere negli ultimi tre anni, prima con i giganti di Zhang Huan e poi con gli alberi preziosi di Giuseppe Penone.

Quest’anno, è l’inglese Antony Gormley il protagonista della mostra che sarà aperta fino a settembre; si definisce così un rapporto consolidato con il contemporaneo, un rapporto stimolante e vario che pare davvero funzionare.

Gormley ha portato al Forte opere da due progetti. Da Critical Mass le opere più naturalistiche, la trasformazione architettonica di quelle forme umane invece, sono i Blockworks. Un accostamento per lo più stimolante e curioso ma anche un po’spiazzante, almeno in alcune scelte di allestimento, che forse rendono un po’difficile capire.

Gormley al Forte Belvedere
Sir Antony Gormley, che per il suo lavoro e per l’impegno di realizzare una mostra gratuita ha ricevuto le chiavi della città, è un signore alto e composto che somiglia alle sue sculture. Di fatto, quelle più naturalistiche sono realizzate su suo modello, Gormley è misura e matrice di questo esercito di cloni in ferro che sulle terrazze del Forte sono una presenza calma e silenziosa si, ma anche ferma e decisa, che impone una riflessione o almeno un confronto.

Human è una mostra nella quale si può entrare nel senso che ci si può mescolare con le opere e si ha l’occasione di creare un rapporto di comprensione, di comunicazione o di lettura, in ogni caso una relazione, certamente aiutata dal rapporto 1:1 tra uomo e ferro.

I curiosi non potranno resistere, per gli scettici invece non c’è altra soluzione che avventurarsi in una passeggiata, magari salendo direttamente da Boboli e entrare al Forte alla ricerca di un confronto.

Quest’anno, più degli altri pare che sia stata realizzata una mostra per il Forte piuttosto che essere il Forte uno spazio a servizio di una mostra. Si celebra un museo all’aperto che aspira a tornare, per tutti, spazio sicuro da riconquistare e vivere.

 

 

Human di Antony Gormley 26 aprile – 27 settembre
Forte Belvedere, via di San Leonardo, 1

a cura di Sergio Risaliti e Arabella Natalini
Orario: dalle 10.00 alle 20.00; chiuso di lunedì
Entrata gratuita

Partecipa alla discussione