Dalì a Firenze in mostra a Palazzo Medici Riccardi

Dalì a Firenze in una mostra che ne racconta gli aspetti meno conosciuti ma forse proprio per questo particolarmente affascinanti. Un’esposizione per chi ha voglia di scoperte. Fino al 25 maggio 2013.

100 opere. Vi sembrano molte? In realtà se consideriamo l’immensa produzione di alcuni tra gli artisti contemporanei più prolifici, come Dalì per esempio, non sono poi così tante.

Lo sono però se si tratta di una raccolta che intende concentrare l’attenzione su alcuni aspetti del lavoro di Dalì, probabilmente quelli meno noti al grande pubblico. Il tutto nell’esposizione di Dalì a Firenze, fino al 25 maggio 2013.

Dalì mostra palazzo medici riccardi

La grande sculture in bronzo a quella in vetro, i collage, i pezzi d’arredo, le illustrazioni surrealiste che reinterpretano opere letterarie classiche e non, sono questi gli approfondimenti di un universo decisamente interessante.

Se l’arte moderna e contemporanea spesso non è per tutti, nel senso che capita si faccia un po’ fatica “a capirci qualcosa” e, bene che vada, ci si ritrova a piegare il capo di qua e di là alla ricerca di un punto di vista rivelatore, è anche vero che ci sono artisti che hanno un appele del tutto particolare.

Dalì mostra a firenze

Salvador Dalì sicuramente è uno di quelli. I suoi orologi molli, l’uovo o gli elefanti con lunghe esili zampe hanno colpito e colpiscono l’immaginario, anzi, lo seducono.

Il simbolo e il sogno sono stati strumenti e ispirazione per un genio in continuo fermento che ha attraversato tutto il XX secolo confrontandosi non solo con il mondo dell’arte ma anche con quello del cinema, della moda e dello spettacolo in genere.

Dalì a firenze

Un genio versatile ed estremamente prolifico che ha lavorato con tecniche e materiali tra i più disparati. Dalì scultore, Dalì disegnatore, Dalì illustratore, Dalì designer, tutte le sfaccettature di uno dei padri del surrealismo forse quello che più di tutti rappresenta il movimento nell’immaginario collettivo.

Del resto, dovessimo riassumere Dalì in una frase quella sarebbe “Il surrealismo sono io”.

La mostra è a cura di Beniamino Levi, collezionista e mercante che ha conosciuto personalmente Dalì e del quale ha curato molte altre mostre in giro per il mondo. Dalì a Firenze è quindi una mostra per curiosi, che Dalì lo conosciate già o meno.

Dalì Universe
1 febbraio - 25 maggio 2013
A cura di Beniamino Lavi

Palazzo Medici Riccardi
via Cavour, 1

Orario: tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

Biglietti: intero € 10,00; ridotto € 9,00 - 8,00

Share on Tumblr


Partecipa alla discussione